TENSIONE La volante della polizia è intervenuta per riportare la calma fra i due litiganti (foto d’archivio)
TENSIONE La volante della polizia è intervenuta per riportare la calma fra i due litiganti (foto d’archivio)

Massa Carrara, 14 maggio 2019 - Il menage familiare era deflagrato alcuni mesi fa per le tensioni sempre più forti fra quella coppia di giovani. A quanto pare a usare troppo spesso modi poco ortodossi era lui, al punto che col passare del tempo la sua compagna (originaria della Lunigiana) è stata allontanata da casa e messa al sicuro in una struttura protetta in un centro della provincia di Massa Carrara. Sembrava finita lì, anche perchè a quel punto i contatti fra la coppia erano diventati impossibili: ma l’ex compagno non si è mai rassegnato a vedere finire così la storia, soprattutto a non poter più vedere quella che nelle sue intenzioni dove essere la compagnia di una vita.

Così ieri pomeriggio a deciso di sbloccare la situazione, a modo suo però: è andato a bussare a casa dei genitori della ex in una strada del pieno centro di Massa, per sapere in quale struttura protetta fosse stata sistemata. Chiaro il suo intento: conoscere l’indirizzo del nuovo alloggio della ex per poterla così andarla a cercare, provando a ricucire un rapporto deteriorato da tempo. Fra il giovane e la madre della ex è nata però una discussione in strada dai toni e modi così veementi da richiamare l’attenzione di alcuni passanti.

Temendo il peggio, qualcuno ha anche chiamato il 113 per chiedere l’intervento della polizia: al suo arrivo la pattuglia delle volanti della Questura apuana ha subito riportato al calma fra il ragazzo e l’ex suocera. Ognuno ha spiegato le proprie ragioni, salvo poi chiudere lì la lite avvenuta davanti a numerosi testimoni.