Il camper ribaltato
Il camper ribaltato

Massa, 19 luglio 2017 - Martedì sera un noto deejay - un 40enne residente sulla costa livornese, originario di Pisa - di ritorno da una festa in Svizzera insieme a due ragazze austriache, è stato arrestato per detenzione di cocaina dagli agenti della sottosezione Polizia Stradale di Pontremoli.

Sulla A/15 il deejay ha perso il controllo del suo camper che è andato a sbattere sul guardrail rovesciandosi sulla fiancata. L’allarme è stato lanciato da alcuni automobilisti in transito nella direzione opposta a quella del camper. L’uomo è apparso un po’ stordito all’equipaggio della Stradale intervenuto che gli ha prestato i primi soccorsi. Gli agenti, esperti investigatori, hanno fiutato che qualcosa non tornava. Infatti, nel raddrizzare il camper hanno notato che sotto la scocca c’era uno shaker, di quelli usati nei locali per preparare i cocktail, ancorato al pianale con tre calamite. Lui ha fatto il vago, dicendo che con il suo lavoro in giro per l’Europa capita spesso di "rimorchiare" e, quindi, di dover preparare dei drink. Ma quelli della Stradale non l’hanno bevuta, anche perché lui aveva precedenti per detenzione e spaccio di droghe.

La droga e il denaro trovati a bordo del camper

Infatti, dallo shaker sono spuntati fuori 30 grammi di cocaina, mentre in un cassetto del mezzo erano stati nascosti 14 flaconi contagocce, con la scritta “propoli”, che invece contenevano olio di hashish. Il deejay è stato arrestato dai poliziotti, che hanno sequestrato la droga, del valore di circa 5mila euro, il camper, le tre calamite e denaro contante. La vicenda è ora al vaglio della Procura di Massa.