I donatori dell'Avis che organizzano la corsa podistica
I donatori dell'Avis che organizzano la corsa podistica

Massa, 15 marzo 2019 - Sport, volontariato e amore per gli animali. Questi sono alcuni degli ingredienti del “Corri per Aulla“, l’iniziativa che si svolgerà questa domenica e che rappresenta anche l’inizio della stagione podistica lunigianese, visto che il Trofeo Avis è la prima gara del Corrilunigiana 2019.

La manifestazione, organizzata dalla sezione Avis di Aulla e patrocinata dal Comune di Aulla, sarà, come da tradizione, un insieme di eventi che coniugano sport, volontariato e amore verso gli animali. Appuntamento alle nove con le gare per i giovani atleti under 18 e, a seguire, la gara di 10 chilometri competitiva, la camminata e la passeggiata a sei zampe con gli amici di Anta e i volontari del canile di Groppoli, comune di Mulazzo.

«Sarà una giornata all’insegna della donazione di sangue ma non solo - afferma Dorina Pietrini, presidente dell’Avis di Aulla - anche quest’anno prosegue la proficua collaborazione con gli amici di Anta e con il canile di Groppoli. L’anno scorso c’è stata l’adozione di un cane del canile, speriamo di poter fare altrettanto anche quest’anno». La gara del 2019 si correrà su un percorso diverso rispetto alle passate edizioni.

«Abbiamo sviluppato la gara su un anello di due chilometri da ripetere cinque volte - spiega Marco Mariotti, vicepresidente Avis - le strade interessate saranno viale Resistenza, viale Lunigiana e le vie del centro storico». Alle 11,30 è prevista la riapertura al traffico e quindi ci saranno solo due ore di limitazione del traffico veicolare ad Aulla.

«Ringraziamo la popolazione - continuano gli organizzatori - che ogni anno concede l’utilizzo delle strade della città per un paio d’ore a runner provenienti da tutta la provincia. Tanti saranno i partecipanti, anche da fuori regione, abbiamo già ricevuto adesioni da Genova e da Parma. Invitiamo tutta la popolazione a partecipare: si potrà correre, camminare o portare i nostri amici a quattro zampe in passeggiata, ricevendo anche un piccolo dono. Vogliamo ricordare a tutti, grazie a un evento sportivo come quello di domenica, la necessità e l’importanza della donazione di sangue e di una vita sana».