"Combattere le perdite dell'acquedotto a Massa Carrara: 3,6 milioni di euro investiti"

Il gestore idrico Gaia investirà 3,6 milioni di euro per sostituire 8.200 metri di tubazioni vetuste a Carrara, Massa e Montignoso. L'intervento, chiamato 'WaDis-Water loss control & Digital Innovation strategy', terminerà entro la fine del 2024.

Oltre 3,6 milioni contro le perdite dell’acquedotto

Oltre 3,6 milioni contro le perdite dell’acquedotto

Più di 3,6 milioni di euro per mettere una bella pietra sopra alle perdite idriche che da tempo si registrano nella rete dell’acquedotto di Massa Carrara. Sono i fondi che investirà il gestore idrico Gaia nei prossimi mesi con cantieri su tutta la costa e che inizieranno da Carrara attraverso il maxi intervento chiamato ’WaDis-Water loss control & Digital Innovation strategy’: un piano del valore di 40 milioni complessivi per tutto il territorio, per il quale Gaia ha ottenuto 25 milioni di euro dal Pnrr. Solo fra Carrara, Massa e Montignoso l’investimento è superiore a 3,6 milioni. I lavori sono partiti da via dei Corsi, a Carrara, lavori per la sostituzione massiva delle condotte idriche.

"Oltre 8.200 metri di tubazioni più vetuste a Carrara, Massa e Montignoso saranno completamente rinnovate e sostituite – dice il presidente di Gaia, Vincenzo Colle –. iniziamo a vedere i frutti dei finanziamenti Pnrr e della nostra pianificazione, sulla quale abbiamo investito con tenacia. Gaia sta compiendo sforzi enormi in termini di progettazione, allocazione di risorse e interventi. Continuiamo ad affrontare con serietà la lotta alle perdite, attraverso le sostituzioni massive, ma anche con la digitalizzazione nel settore e la prevenzione delle criticità, un lavoro strutturale che rivoluziona l’approccio al modo di gestire il servizio idrico".

Dopo via dei Corsi, le sostituzioni proseguiranno in via del Fossone Basso e via del Fossone Alto, sempre a Carrara, per poi proseguire nel comune di Massa, in via del Duca e via Pariana, e arrivare in via del Pero a Montignoso. Successivamente, in una seconda fase, i cantieri saranno aperti a Carrara in via Fossa Maestra, via Vignaletto e via Galilei; e a Massa in via Donizetti, via Verdi, via Rossini e via Frangola. Tutti i lavori si concluderanno entro la fine del 2024.