Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
21 giu 2022

Cgil: "Mai con le destre Ci sono in gioco i nostri valori"

Anche Articolo Uno invita a votare per l’imprenditrice "Un progetto progressista"

21 giu 2022

Se parte dei socialisti confluiscono con Simone Caffaz, la sinistra fa quadrato intorno a Serena Arrighi (nella foto). Così la Cgil che per nome del nuovo segretario Nicola Del Vecchio dice "Mai con le destre. Tra Caffaz e Arrighi in gioco ci sono i valori della nostra comunità, serve un risveglio delle coscienze collettive per sconfiggere le politiche portate avanti dalle destre in questi anni e palesatesi plasticamente anche nella nuova alleanza che si è cementata attorno a Caffaz. I problemi da affrontare li conosciamo tutti: il lavoro che manca, la ricchezza nelle mani di pochi, la cura e l’attenzione di cui hanno bisogno tanti luoghi fisici e tante forme di aggregazione. Le risorse per farlo nei prossimi anni arriveranno, dal Pnrr e anche dalle nuove regole sul marmo. La Cgil , prima delle elezioni, ha cercato il confronto con i candidati a sindaco sui temi più importanti. Solo Serena Arrighi, Rigoletta Vincenti e Vittorio Briganti hanno ritenuto utile confrontarsi con noi e possiamo dire che in tutti loro abbiamo trovato attenzione vera alle nostre analisi e proposte. Quindi per noi, non c’è alcun dubbio sulla necessità di andare a votare e di votare contro le destre. Lo facciamo per i valori nei quali la nostra organizzazione crede da sempre: la solidarietà, la pace, la giustizia sociale, l’uguaglianza dei diritti e delle opportunità tra i generi, le etnie, le religioni e gli orientamenti sessuali. La Carrara che conosciamo non potrà mai accettare di non scendere in campo per difenderli, contro il candidato di quella Meloni che li nega uno ad uno urlando in spagnolo".

Intanto endorsement per Arrighi anche da Articolo uno che fin dall’esito del voto nella coalizione progressita aveva stabilito il suo voto accanto al Pd. Dopo un incontro giudicato positivo, Nicola Del Nero parla di "confronto tra due modelli di società, uno della destra cementato solo su logiche di potere e uno delle forze progressiste volte a dare a Carrara un futuro di sviluppo. Abbiamo registrato disponibilità per un programma volto a migliorare la qualità della nostra comunità". Da qui l’appello "a tutte le donne e uomini di sinistra che si riconoscono nel nostro progetto" e l’invito a una mobilitazione in tal senso".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?