Cresce la richiesta di case e affitti
Cresce la richiesta di case e affitti
In un periodo di perdite sotto la mannaia del Covid, c’è chi sembra aver resistito. E’ il caso del settore immobiliare, dove diversi titolari di agenzie hanno ammesso il buono stato di salute del mercato di compravendita di case e appartamenti, con una ripresa che riguarda acquisti e affitti. Lorena Tolaini, segretario provinciale della federazione Agenti immobiliari e titolare dal 1988 dell’agenzia...

In un periodo di perdite sotto la mannaia del Covid, c’è chi sembra aver resistito. E’ il caso del settore immobiliare, dove diversi titolari di agenzie hanno ammesso il buono stato di salute del mercato di compravendita di case e appartamenti, con una ripresa che riguarda acquisti e affitti. Lorena Tolaini, segretario provinciale della federazione Agenti immobiliari e titolare dal 1988 dell’agenzia Elle di Marina, ha confermato "il buono stato di salute del mercato immobiliare, in netta ripresa dopo la fine del lockdown, anche se qualche piccolo segnale di crescita si era già avuto prima del Covid". Inoltre "merito di questa ripresa è anche delle banche che per incentivare l’acquisto di case hanno abbassato i tassi d’interesse e facilitato i mutui". La zona di Marina ha avuto una buona richiesta di affitti "grazie alla presenza di alcuni lavoratori del Nuovo Pignone che rimangono in città per brevi periodi". Fabrizio Convalle, titolare dell’agenzia immobiliare Stadio dal 1989, si è detto "soddisfatto della ripresa del mercato dopo il lockdown, sia per gli acquisti sia per gli affitti – aggiungendo – pure la domanda di seconde case ha avuto un buon incremento, in particolare dalal vicina Emilia". Eleonora Genovesi, titolare insieme al padre Renato da vent’anni della "Nuova Domus" di Marina, ritiene il mercato "in buona e inaspettata ripresa dopo la fine del lockdown, soprattutto per quanto concerne gli appartamenti semi-indipendenti e le villette con giardino". Davide Bianchi, titolare dal 2008 dell’agenzia "CasaNova" di Avenza ritiene "il periodo

dopo il lockdown abbastanza buono per il mercato immobiliare, sia per le villette sia per gli appartamenti. Il settore ha attraversato in passato periodi ben peggiori di questo". Le agenzie hanno confermato un aumento della richiesta di abitazioni con un piccolo spazio esterno, un terrazzo o un giardino, in modo da avere una zona di sfogo in caso di nuovi eventuali lockdown.

Per le visite i titolari hanno garantito procedure in sicurezza.

Daniele Rosi