Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
31 lug 2022

Caldo africano, lavoratori in difficoltà: l’allarme Cisl

Il grido d’allame della Filca Cisl per il settore edile: "Rimodulare gli orari"

31 lug 2022
Preoccupazione per gli edili
Preoccupazione per gli edili
Preoccupazione per gli edili
Preoccupazione per gli edili

Massa Carrara, 1 agosto 2022 - «Temperature africane: serve rimodulare l’orario di lavoro dei dipendenti edili". Lo chiede la Filca Cisl, anche per la nostra provincia. "è ormai da qualche anno che ci troviamo di fronte a un rischio, possiamo dire nuovo, molte volte sottovalutato, ma che può essere letale per la persona, ed è il rischio termico, o colpo di calore. Può avvenire quando si hanno alte temperature atmosferiche come in questo periodo. Occorre per questo, fare un a corretta prevenzione, iniziando da una approfondita valutazione di tale rischio nel documento valutazione rischi come previsto dal testo unico sulla salute e sicurezza sul lavoro".

"Come sindacato – proseguono – chiediamo dove si ritenga opportuno, di rimodulare l’orario di lavoro, in modo da evitare l’esposizione dei lavoratori a operare sotto il sole nelle ore più calde della giornata. Occorre inoltre predisporre nel cantiere zone ombreggiate, dove i lavoratori possono sostare in più occasioni nell’arco della giornata lavorativa, occorre avere sempre a disposizione acqua potabile, ma soprattutto, in giornate particolari dove le temperature superano i 35 gradi oppure, che il superamento dei 35 gradi sia solo percepito, per la coincidenza fra alta temperatura e alta umidità, è possibile attivare all’Inps, la cassa integrazione guadagni ordinaria, come in caso di pioggia".

«La salute dei lavoratori è sempre al primo posto, purtroppo notiamo che non è sempre così, basta vedere cosa avviene in questi giorni nei cantieri: ci sono alcune imprese, quelle più avanzate che hanno rimodulato l’orario, ma tante altre, non si preoccupano del rischio che i lavoratori corrono, continuano imperterriti a lavorare, anche nelle ore più calde. Siamo mobilitati nel fare prevenzione attraverso il comitato paritetico territoriale in tutte le province, come sindacato delle costruzioni, siamo in prima linea con il contributo del rappresentate dei lavoratori per la sicurezza territoriale".

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?