Calabro: "Una prova in linea con la precedente"

L'Olbia è stata sconfitta dalla Carrara, ma il tecnico Calabro è soddisfatto delle prestazioni simili delle due squadre. Nonostante le occasioni create, la Carrara ha faticato a segnare. Il tecnico elogia la squadra per aver mantenuto il controllo del gioco e non aver concesso nulla agli avversari. A livello individuale, Belloni ha svolto un ruolo importante come trequartista. Morosini e Capezzi sono stati gradualmente inseriti nella squadra.

Calabro: "Una prova in linea con  la precedente"

Calabro: "Una prova in linea con la precedente"

Dopo la Torres anche l’Olbia è stata rispedita a casa battuta. "E’ cambiato il risultato ma le due prestazioni sono state simili – commenta il tecnico Antonio Calabro (nella foto) -. Alla fine abbiamo creato forse anche più occasioni ma non le abbiamo concretizzate. Ci sta perché non ci sono partite semplici anche se il 5 a 1 alla Torres poteva far pensare il contrario. Sono contento perché la prova è stata in linea con quella precedente. Siamo partiti forte e si poteva sbloccarla subito. I ragazzi sono stati bravissimi nell’approcciarla. L’Olbia si è confermata una squadra rognosa che non ci ha lasciato spazi, soprattutto centralmente, e siamo dovuti andare sugli esterni. Era importante sbloccarla in qualche modo. Ci abbiamo provato con delle azioni manovrate senza riuscirci e alla fine ce l’abbiamo fatta con uno schema su punizione. C’è il rischio quando non chiudi le gare che poi si complichino e che gli avversari possano farti male appena mettono avanti la testa. Questo non è successo perché abbiamo mantenuto sempre il pallino del gioco e dietro non abbiamo concesso nulla. Il merito è di tutta la squadra perché ogni fase è correlata e se non subisci è anche perché gli attaccanti sono sempre in pressione e lasciano solo palloni sporchi agli avversari". A livello di singoli la novità è stata Belloni nel ruolo di trequartista con Grassini confermato a destra mentre Morosini e Capezzi sono entrati nella ripresa. "Sono soddisfatto della prova di Belloni che è stata importante sotto più punti di vista. E’ logico che ha caratteristiche diverse nel ruolo da Palmieri o Finotto. Grassini mi garantisce più spinta offensiva a destra ma non è detto che non lo possa fare anche Zanon, allenato in una certa maniera, o lo stesso Belloni. Morosini e Capezzi li sto inserendo gradualmente dandogli minutaggio durante la gara. Ci vuole che spingano forte in allenamento andando anche oltre perché non ho partite reali se non quelle di campionato".

Gian. Bond.