Lucio Barani  sulla tomba di Bettino Craxi in Tunisia
Lucio Barani sulla tomba di Bettino Craxi in Tunisia

Massa, 21 gennaio 2020 - Sono passati vent’anni dalla sua scomparsa e Lucio Barani l’ha ricordato. Il senatore ha portato un mazzo di garofani rossi sulla tomba di Bettino Craxi a nome dei socialisti Italiani del Nuovo Psi (ne è il segretario nazionale) e per conto dei concittadini di Aulla, in quanto Craxi è cittadino onorario di Aulla dal 30 settembre 1999. Ha portato anche l’abbraccio dei socialisti e degli aullesi alla signora Anna, la vedova e ha con orgoglio partecipato, con una nutrita delegazione di socialisti anche aullesi, alla Santa Messa in memoria di Craxi celebrata nella chiesetta di Hammamet, durante la quale è stato usato il calice d’oro che l’allora sindaco Barani e il parroco di Pallerone di Aulla don Franco Maccani avevano donato alla parrocchia di Hammamet.

"Quando ero sindaco di Aulla - ha detto - avevo avuto il coraggio di consegnare a Bettino la cittadinanza onoraria della città, consegnata il 21 ottobre ad Hammamet. Avevo partecipato con fascia tricolore e gonfalone ai solenni funerali, ero l’unico sindaco presente in veste ufficiale, a Tunisi. Avevo anche portato una corona di garofani rossi, gli unici garofani presenti al funerale, con nastro tricolore. Ricordo la calorosa accoglienza che i socialisti presenti in cattedrale mi avevano riservato per la forza dimostrata".