Carrara
Carrara

Carrara, 2 dicembre 2019 - Sarà Tamara Quírico, docente di Storia dell’Arte all’Universidade do Estado do Rio de Janeiro la relatrice del prossimo appuntamento con “I Giovedì del Carmi. Incontri d’arte”. Nella conferenza in programma giovedì 5 dicembre, dal titolo “Il Giudizio Universale in Toscana, da Guido da Siena a Michelangelo”, Tamara Quírico presenterà i cambiamenti iconografici e compositivi nella rappresentazione del Giudizio Universale che si verificarono verso la metà del Trecento, discutendone l'importanza e la sua diffusione nell'arte fino al Cinquecento. Tamara Quírico studia dipinti italiani del Basso Medioevo (secoli XIII-XV), particolarmente le funzioni religiose dell’arte cristiana e le pratiche devozionali riguardanti queste immagini. Ha pubblicato in portoghese “Inferno e Paradiso. Le rappresentazioni del Giudizio Universale nella pittura toscana del Trecento”.

L’incontro avrà inizio alle 16 e si terrà presso l’infopoint del Carmi Museo Carrara e Michelangelo a Villa Fabbricotti: nell’occasione è previsto l’ingresso gratuito al Carmi (dalle 15 alle 18), dove è in corso la mostra “Canova. Il viaggio a Carrara”, ideata e prodotta da Cose Belle d’Italia Media Entertainment con il Museo CARMI, a cura di Mario Guderzo. Questo ciclo di conferenze al Carmi, a cura del Direttore Marco Ciampolini, sono “lezioni aperte”, rivolte in particolare agli studenti dell’Accademia, agli artisti, agli appassionati d’arte, ma possono naturalmente partecipare quanti vogliano approfondire i temi proposti dai relatori, che con i loro interventi contestualizzeranno il rapporto tra il Carmi, la città e l’Accademia di Belle Arti. Ma si parlerà anche di Carrara, della scultura, di Michelangelo e di Canova.