Federica Forti
Federica Forti
Carrara, 13 marzo 2019 - Al via al museo Carmi Carrara e Michelangelo i primi appuntamenti con l’iniziativa “Il laboratorio al museo” realizzata dall’Accademia di belle arti e dall’assessorato alla Cultura. Il progetto, aperto a tutti, è rivolto soprattutto agli studenti delle scuole superiori, in particolare ai licei d'arte: i visitatori possono assistere allo svolgimento di alcune operazioni di restauro condotte dagli allievi dell'Accademia sotto la costante direzione dei docenti di restauro Luana Brocani e Carlo Sassetti, che illustreranno al pubblico le diverse problematiche della conservazione delle opere d'arte.

Grazie alla collaborazione con l’assessorato alla Cultura del Comune, al museo Carmi è stato predisposto un laboratorio temporaneo, inserito nel percorso espositivo, dove verranno eseguite le ultime fasi di restauro su cinque tra le sculture in gesso esposte a piano terra di Villa Fabbricotti: L’Agricoltore" di Ferdinando Andrei, Giovanni Battista di Luigi Bienaimé, Leda col cigno di Giovanni Tacca, L'architetto Canina di Benedetto Cacciatori, San Sebastiano di Giuseppe Lazzerini junior.

Queste opere fanno parte della mostra “Carrara 1800/ 1850: il Magistero dell'Accademia. Futuri maestri in viaggio verso Roma nelle collezioni della Gipsoteca”, allestita a piano terra del Museo Carmi (allestimento di Giuseppe Cannilla, testi critici di Marco Ciampolini). I primi due appuntamenti sono in programma domani mattina dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 17 e venerdì, dalle 10 alle 12,30 e dalle 15 alle 17.

Queste le altre date: giovedì 21 marzo, dalle 10 alle 12,30 e dalle 15 alle 17; venerdì 22 marzo, dalle 10 alle 12,30 e dalle 15 alle 17; giovedì 28 marzo, dalle 10 alle 12,30 e dalle 15 alle 17; venerdì 29 marzo, dalle 10 alle 12,30 e dalle 15 alle 17. Per informazioni e prenotazioni Carmi Museo Carrara e Michelangelo, via Sorgnano, Carrara, telefono 335.1047450, museo.carmi@comune.carrara.ms.it, aperto da martedì a domenica con orario 10/12,30 e 15/17,30.