Le biciclette sono lo strumento ideale per visitare gli antichi borghi della Lunigiana
Le biciclette sono lo strumento ideale per visitare gli antichi borghi della Lunigiana

Massa, 12 aprile 2018 - Con la Pasqua è iniziata la stagione turistica e a Pontremoli e ha preso il via il calendario di escursioni di Sigeric che arricchirà la proposta turistica sino a ottobre. Appuntamenti regolari tutte le settimane, partenze garantite al raggiungimento del numero minimo, guide qualificate e bilingue sono i punti di forza che rendono l’offerta degna dei grandi comprensori turistici. «Pedala e gusta», «Stretti di Giaredo», «Pontremoli Segreta» e le visite al gioiello barocco di Villa Dosi sono i tour di punta che uniscono arte, storia, cultura, natura, sport per tutti, dalla famiglia allo sportivo. Ha preso il via «Pedala e gusta», escursioni di giornata intera con guida in e-bikes attraverso la Lunigiana con soste degustazione. si pedala con le e-bikes del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano tra borghi pievi, boschi e castelli e si gusta la ricca enogastronomia locale con menù-assaggio presso agriturismi e ristoranti. In tutto 30 date domenicali e differenti itinerari che porteranno alla scoperta della Lunigiana.

Con le e-bikes sarà possibile riassaporare il senso di libertà che la bici sa regalare e scoprire un territorio, la Lunigiana, perfetto per il cicloturismo attraverso boschi, torrenti, borghi, pievi,castelli. Un turismo slow e responsabile sia negli spostamenti che nelle degustazioni, a Km zero e indirizzate alla scoperta dei sapori locali. E grazie ai seggiolini e ai sistemi di traino sarà possibile condividere questa esperienza con tutta la famiglia. Perprenotazioni (obbligatorie): Sigeric 3318866241. Ogni martedì, sabato e domenica sarà possibile prenotare un tour adventure agli Stetti di Giaredo, meravigliosi canyon fluviali ricchi di fascino e suggestione, scavati dalle acque del Torrente Gordana.

Un percorso di 500 metri con pareti rocciose verticali di disapri verdi, rossi e gialli alte anche trenta metri. Con questo materiale furono realizzati anche altari per le chiese pontremolesi.Tempo di percorrenza circa un’ora alla scoperta delle gole principali in scorrono acque cristalline. Tutti i martedì e venerdì appuntamento con il «secolo dei lumi« pontremolese in quella nicchia d’autori quadraturisti che è la Villa Dosi Delfini nei Chiosi di Pontremoli. L’interesse per il gioiello barocco che è monumento nazionale e palcoscenico degli affreschi dei pittori Giuseppe Natali e Alessandro Gherardini, ha fatto sempre registrare il tutto esaurito. Anche in questo caso occorre prenotare perché le visite sono a numero chiuso. E ogni venerdì Pontremoli svela il mistero del lupo mannaro. Un tour a piedi in notturna attraverso il borgo medievale del Piagnaro, accompagnati da una guida-attore.