Carrara, 29 agosto 2018 - L’astronomia e il rapporto con le antiche civiltà. Venerdì alle 21,15 appuntamento pubblico al planetario comunale «Masani» di via Bassagrande 47 a Marina. Il tema della serata sarà stavolta dedicato a «L’astronomia delle antiche civiltà». L’incontro sarà dedicato a conoscere un po’ meglio le concezioni simboliche, ma anche i dati astronomici ritrovati dalle principali culture del vecchio mondo. Dall’astonomia egizia a quelle dei popoli mesopotamici (Sumeri, Babilonesi, Persiani), ma ancor prima delle civiltà dell’ Età della pietra europee e italiane. Le pazienti osservazioni effettuate (in gran parte a scopi astrologici) avevano portato queste culture a risultati incredibili: si pensi alla previsione delle eclissi, alla durata dei periodi orbitali dei pianeti, alla durata dell’anno ecc. in qualche caso superiori al livello dell’astronomia europea del XVI secolo. A questo sarà dedicata la prima parte dell’incontro; dopo di che si passerà alla simulazione, sotto la cupola del planetario, dei movimenti del cielo e le principali costellazioni visibili in questo periodo. Per finire, qualora le condizioni meteo lo permettano, con uno spazio finale dedicato all’osservazione diretta all’aperto (grazie anche a telescopi) dei principali oggetti astronomici visibili nel cielo in questo periodo fra cui i pianeti Saturno, Giove e Marte. Data la capienza limitata deilocali, si suggerisce la segnalazione della propria partecipazione, via sms o telefonata (333/1731533), o tramite l’indirizzo planetario@comune.carrara.ms.it