Pisa-Carrarese (foto Valtriani)
Pisa-Carrarese (foto Valtriani)

Pisa, 24 marzo 2108 - Finisce in trionfo con Cardoselli a festeggiare il raddoppio in pieno recupero sotto la curva  festante dei supporter azzurri. La Carrarese sbanca l'Arena Garibaldi e annichilisce un Pisa frastornato per tutta la  gara e mersso sotto dagli uomini di Baldini. 

Il tecnico marmifero  in avvio sorprende tutti e schiera il 4-3-3 con Foresta in mediana assieme a Rosaia e Tentoni e  il tridente composto da Tortori, Coralli e Cais. Il pressing  della Carrarese è asfissiante, il primo a suonare la carica è Coralli che  morde su Lisuzzo costringendolo ad affannosi recuperi e rinvii. E proprio prendendo alti gli avversari  gli azzurri costruiscono l'azione del vantaggio al 34': Rosaia  recupera palla sulla tre quarti, appoggio per Tortori che di tacco mette in azione la  locomotiva Vitturini sulla destra: il cross del terzino manda nel panico la difesa pisana e Lisuzzo nel tentativo di   anticipare Cais devia nella propria porta. Un gol meritato  con la Carrarese che  copre bene ogni zona del campo e concede solo le briciole e Negro, Eusepi e Lisi   neutralizzati da un gigantesco Agyei  centrale d'emergenza di grande qualità e da Benedini  che domina sul gioco aereo. Possenti è attento sulla sinistra mentre Tentoni e  Rosaia assieme a Foresta   fanno venire il mal di testa a Maltese, Gucher e De Vitis   che non vedono palla. 

Ci prova capitan Mannini  dare la scossa  con alcune discese sulla destra ma  la Carrarese  fa buona guardia e riparte di slancio  togliendo il fiato agli avversari. Il Pisa  per tutto il primo tempo non vede mai la porta e non riesce mai a tirare verso Borra.  Gli azzurri sorretti da  più di 600 supporter è invece pericolosa   in avanscoperta e  oltre alla rete c'è da registrare  una prodezza di Voltolini che  si supera per deviare oltre la traversa un colpo di testa di Coralli  veri spauracchio della retroguardia nerazzurra. Nella ripresa la Carrarese è padrona del campo e  solo le parate di Voltolini negano il raddoppio  a Coralli. C'è anche un mani di Lisuzzo in area   non visto dall'arbitro e nel primo dei cinque minuti di recupero, Tentoni mette in azione Tavano che serve un assist al bacio per Cardoselli che segna a porta vuota. 

Il tabellino:

PISA (4-3-3): Voltolini; Mannini, Lisuzzo, Filippini, Cagnano (dal 1'st Setola); De Vitis, Gucher (dal 1'st Maza), Maltese; Lisi (dal 22'st Giannone), Eusepi (dal 9'st Ferrante), Negro (dal 31'st Birindelli).A disp. Reinholds, Petkovic, Di Quinzio, Ingrosso. All. Pazienza.

CARRARESE (4-3-3):  Borra;  Vitturini,  Benedini, Agyei, Possenti;  Rosaia, Tentoni, Foresta (42' st Cardoselli); Tortori (37' st Bentivegna), Coralli (42' st Biasci), Cais (12' st Tavano). A disp.:  Lagomarsini, Baraye,  Benedetti, Andrei, Marchionni, Vassallo. All. Baldini.

Arbitro: Miele di Torino.

Marcatori: 34' pt Lisuzzo (autorete), 46' st Cardoselli.

Note: spettatori 6.722, incasso circa 60mila euro.