Presentazione di Miss Italia 2018 a MIlano
Presentazione di Miss Italia 2018 a MIlano

Milano 14 settembre 2018 – Una Miss Italia ormai format televisivo a pieno titolo che però valorizza il suo radicamento sul territorio come emerso nelle settimane di selezioni in tutte le regioni della Pensola e nelle prefinali nazionali di Jesolo.  Si può sintetizzare così l’edizione numero 79 del concorso presentata stamani a Milano negli studi di Infront che ospiteranno la finalissima lunedì sera in diretta su La7, emittente che domenica proporrà uno speciale sull’edizione di quest’anno.

Si torna anche alla doppia conduzione con l’ottimo Francesco Facchinetti al suo terzo anno alla guida del concorso che viene affiancato dalla splendida Diletta Leotta. La quale in conferenza stampa ha ricevuto da Patrizia Mirigliani una corona simile a quella di Miss Italia cui partecipò nel 2009 non riuscendo ad arrivare in finale. “Quest’anno – ha detto Patrizia Mirigliani - avremo una Miss che presenta Miss Italia”, 

Le novità - La finale che incoronerà la più bella d'Italia tra le 33 candidate come detto non sarà a Jesolo, ma a Milano negli studi di Infront Italy, la società che da quest'anno (e per cinque anni) gestirà la produzione dello show.Tra le novità del programma una fascia dedicata a Fabrizio Frizzi, storico conduttore del concorso, scomparso a marzo, che le stesse concorrenti assegneranno alla partecipante con "più garbo, carineria ed etica", ha detto Patrizia Mirigliani. E ancora l'abolizione della categoria 'curvy' perché "le discriminazioni sono finite: chi veste dalla 42 alla 46 è normal, ha sottolineato la patron che ha anche confermato che tutte le ragazze, come da tradizione, sfileranno anche in bikini nonostante negli Stati Uniti il movimento femminista #MeToo sia riuscito a rivoluzionare il concorso abolendo la sfilata in due pezzi. E’ la prima edizione del concorso dopo il caso Weinstein ma questo non condizionerà il concorso perché come sottolinea Patrizia Mirigliani “le ragazze sanno cosa sia giusto e cosa sia il male. E’ l’uomo che deve essere educato al rispetto”. 


La giuria - In giuria, oltre a Tullio Solenghi e Massimo Lopez, anche Alessandro Borghese, Andrea Scanzi, Pupo, Maria Grazia Cucinotta e Filippo Magnini. Luigi De Siervo amministratore delegato di Infront ha evidenziato come la società sia molto interessata anche all’intrattenimento. “Forti di un’importante infrastruttura per le produzioni come i nostri studi di Milano abbiamo deciso di collaborare insieme al concorso di bellezza che nel 2019 festeggerà gli 80 anni di vita”. 

I conduttori - Molto carichi i due conduttori. Francesco Facchinetti ha sottolineato come nello show saranno riproposte idee vincenti delle ultime edizioni e novità soprattutto a livello social. Un campo dove Diletta Leotta ottiene risultati straordinari. “Seguo Miss Italia da sempre, avrei voluto arrivarci da finalista ci arrivo da conduttrice con un entusiasmo incredibile. Sarà una grande avventura”. La7 era rappresentata dal vice direttore Gianluca Foschi. “Siamo al sesto anno di collaborazione con Miss Italia, per la prima volta con doppia serata. Speriamo di migliorare i risultati di ascolto come accaduto in questi anni”.

Le modalità di voto - La finale di quest’anno si rinnova, mantenendo intatti alcuni degli elementi che ne hanno decretato negli ultimi anni il successo su La7. Primo su tutti, la formula delle ‘33 miss’ che snellisce e scandisce meglio le varie fasi dello show. Abbiamo così un’apertura da Gran Galà con la presentazione delle 33 miss che progressivamente si riducono a 15, poi a 10, a 5, quindi a tre, a seguire a 2 e infine ne rimane una sola: Miss Italia 2018.

In tutte le fasi, salvo quella del passaggio da 10 a 5 candidate, votano sia la Giuria Artistica sia il pubblico tramite il Televoto: 894100 da telefono fisso,4770471 via SMS. Valore del voto: 50% e 50%

Per la scelta delle 5 miss vota solo la Giuria, che esprime palesemente la propria preferenza. Nelle sfide, vince la miss che ottiene almeno tre voti su cinque. 

Francesco Facchinetti, conduttore dello show per il terzo anno, è affiancato da Diletta Leotta, volto nuovo per il concorso ma già affermata nel campo della radio e della televisione.

La regia del programma è di Giuliana Baroncelli. Gli autori sono Dario Enrico Baudini, Roberto Avvignano, Simone De Rosa e Stefano Palatresi con la scenografia di Marco Calzavara. Direttore artistico è Antonio Azzalini.

Grande musica sul palco di Miss Italia. dove si esibiranno dietro alla consolle gli Ofenbach, il duo di dj deep house e dance pop francese, con un medley dei successi “Be Mine” e “Katchi”, mentre insieme al cantante svedese Benjamin Ingrosso, in anteprima mondiale, presenteranno il brano “Paradise”. Si continuerà a ballare con Fred De Palma e Ana Mena sulle note della loro hit “D’estate non vale”; Elodie, invece, canterà insieme a Michele Bravi e Guè Pequeno “Nero Bali”, l’altro tormentone estivo premiato con il disco d’oro. Proprio in questi giorni il rapper italiano è in uscita con il suo uovo album “Sinatra” di cui proporrà un estratto.

Lo show è composto di momenti musicali, interviste, numeri di comicità, grandi coreografie. E poi attimi di emozioni, momenti per sorridere, ridere, o anche riflettere, costruiti con i grandi ospiti che anche quest’anno arricchiscono la Finale. Alcune di questi momenti prevedono la collaborazione delle stesse ragazze, per le quali Miss Italia diventa il palcoscenico in cui esprimere il loro talento, per quanto ancora acerbo, il carattere, la simpatia, la capacità di relazione e la voglia di mettersi alla prova.

Nel dettaglio, le miss, presentate tre alla volta, interagiscono con conduttori e giuria. Dopo la presentazione di tutte le Miss, inizia la selezione con il passaggio da 33 a 15. Tra un gruppo e l’altro ci sono momenti di approfondimento e di intrattenimento con i giurati.

Le 15 miss rimaste in gara si esibiscono in una coreografia in costume da bagno, al termine della quale si cimentano, divise in gruppi. in una prova a tema Fake News. Saranno capaci di riconoscere le notizie vere da quelle false? E ancora, si faranno aiutare dai giudici? Quale sarà la relazione all’interno di ogni gruppo di ragazze? 

Eliminazione da 15 a 10: alla chiusura del televoto le ragazze sono chiamate a gruppi di tre: cinque di loro sono eliminate, mentre le dieci rimaste in gara danno vita ad un altro dei momenti più classici e attesi di ogni edizione di Miss Italia: la sfilata con gli abiti da sposa.

Eliminazione da 10 a 5 con l’intervista doppia condotta da Francesco Facchinetti e Diletta Leotta per valutare la qualità, la simpatia, l’arguzia delle risposte sono i giurati che determinano chi passa alla fase successiva e chi, invece, deve abbandonare il concorso.

Eliminazione da 5 a 3. Le cinque miss che si avviano alla fase finale della serata si mettono in gioco e interpretano altrettante figure glamour degli anni ‘50/’60: da Marylin a Grace Kelly, da Audrey Hepburn a Sofia Loren a Brigitte Bardot. Lo fanno proponendo in chiave moderna gli abiti iconici che si identificano con i personaggi portati sullo schermo da queste grandi attrici. Un gioco capace di far scoprire al pubblico le capacità teatrali o di interpretazione delle 5 Miss.

Eliminazione da 3 a 2. Le tre Miss finaliste ritornano infine sul palco per una nuova prova che svelerà parte del loro carattere. Due di loro accedono all’ultima fase di Miss Italia 2018.

Le due Miss che si contendono la corona, infine, si presentano al pubblico perché faccia la sua scelta insieme alla giuria. Quindi Francesco e Diletta chiudono il televoto per l’ultima volta comunicando il nome della vincitrice.