Benedetta Parodi

Firenze, 7 settembre 2018 – Il derby Pisa–Livorno infiamma il debutto di Bake Off Italia 2018. Il cooking show targato BBC, prodotto da Magnolia per Discovery Italia, e condotto da Benedetta Parodi, è tornato in onda stasera con la prima puntata della sesta edizione.

La nuova stagione – 14 episodi da 90 minuti – si caratterizza per una grande novità: il supercasting con 32 aspiranti pasticceri ma sotto il famoso tendone – allestito nel parco diVilla Bagatti Valsecchi a Varado – c’è posto solo per 16 concorrenti. Tra gli aspiranti pasticceri ci sono anche tre toscani: Cristina Alvino, 24 anni, di San Donato, frazione di Santa Maria a Monte, in provincia di Pisa, Gloria Mattanini, 64 anni di Piombino, e Barbara Urbano, 49 anni, agente di viaggio di Grosseto.

La Parodi, affiancata dai giudici storici - Ernst Knam, Clelia D’Onofrio e Damiano Carrara – apre la sfida dividendo il gruppo in due squadre, la bianca e la nera. Si parte con la prova creativa: una reinterpretazione della torta paradiso. Si accendono i forni e inizia il gioco. I primi tre di ogni squadra (le cui torte risultano le più buone) conquistano subito un posto sotto il tendone, gli ultimi tre (i cui dolci non convincono i giudici) sono fuori. Le torte delle tre toscane non sono né le migliori, né le peggiori. Così le tre donne rientrano nel gruppo dei 20 che dovranno affrontare un ulteriore step per ambire al tendone: la prova tecnica.

I pasticceri amatoriali devono sfidarsi a coppie nella preparazione della torta ribaltata alle banane di Clelia D’Onofrio. E qui si accende la sfida tra Pisa e Livorno. Le due toscane, per caso, si ritrovano avversarie: entrambe ce la mettono tutta ma solo una può continuare l’avventura. A giudicare il derby toscano è il giurato lucchese Damiano Carrara. “Vi siete fatte onore tutte e due – dice Carrara – Ma una torta è leggermente superiore ed è quella di Gloria”. La 64enne di Piombino festeggia ed entra nel cast, mentre per Cristina l’avventura finisce qui.

Non va meglio a Barbara che perde il duello con Cristina. La giudice D’Onofrio fa notare alla concorrente che non è riuscita a preparare il cestino di latte e crema inglese di accompagnamento alla ‘upside down cake’. “Ci tenevo tanto a entrare… così è la vita” commenta a caldo la grossetana.