Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
1 mag 2022

Pagliuca: "Ho visto occhi di Pantera"

Il tecnico: "Oggi la Lucchese sarà a Gubbio senza paura, perché ha i suoi splendidi tifosi e un gruppo tosto"

1 mag 2022

Sfida da dentro o fuori quella in programma nel pomeriggio al "Barbetti" di Gubbio, per metà colorato di rossonero, nel quadro del primo turno "secco" dei play-off. La Lucchese arriva all’appuntamento, assolutamente insperato alla vigilia del campionato, con la "fame" e la voglia di continuare a sognare, sapendo di avere al suo fianco l’entusiasmo di oltre 600 tifosi.

Un esodo così numeroso che non si vedeva da anni. Merito della "pattuglia" di Pagliuca, oggi chiamata ad offrire una grande prestazione contro un avversario solido che ha il vantaggio di avere due risultati su tre a disposizione per accedere al secondo turno.

Alla partenza per l’Umbria, il tecnico rossonero ha detto: "L’entusiasmo della città in questi giorni si sta facendo sentire ed è bellissimo. Tutto questo rende merito ad un gruppo di calciatori che sono stati meravigliosi sin dal primo giorno di lavoro. Il traguardo dei play-off, in un girone difficile come il nostro, è quello che la nostra gente si merita, quello che tutti i ragazzi si meritano e quello che tutto il mondo Lucchese merita". Poi Pagliuca ha aggiunto: "Ho visto la squadra allenarsi con grande ritmo, ricercando sincronia e divertimento in ogni allenamento. Ho visto negli occhi dei ragazzi il desiderio di far bene. Ci dobbiamo credere tutti insieme, con forza. Ora e durante la partita dobbiamo essere uniti, con la consapevolezza di ciò che ci ha portato qui, senza fare cose diverse o avere atteggiamenti diversi rispetto a quanto abbiamo sempre fatto".

"Nelle ultime 10 partite – ha sottolineato il trainer – abbiamo ottenuto 21 punti, battendo Pescara, Reggiana ed Entella. Tenere sempre a mente i fattori che ci hanno permesso di battere queste squadre forti sarà essenziale. Così come tenere in controllo le emozioni, la comunicazione tra di noi nello spogliatoio prima della partita e durante la partita; il rimanere in totale controllo sugli obbiettivi di prestazione, della nostra condizione fisica. Controllo e coraggio. Questo è il nostro mantra".

Come sempre, nessuna anticipazione sulla formazione. "A Gubbio – ha detto Pagliuca – sappiamo di avere solo un risultato a nostra disposizione e dovremo essere bravi a giocare con grande ritmo. Tutti sono a disposizione, tranne Fedato e tutti stanno dimostrando di volersi guadagnare una maglia per questa bellissima partita. Vorrei che potessero giocare tutti, perché sono splendidi. Tutti ci credono, tutti lo sognano, tutti lavorano come “belve“ per questa maglia, ma, soprattutto, tutti lo meritano. Abbiamo soluzioni in ogni reparto e con lo staff scioglieremo nelle prossime ore gli ultimi dubbi. I nostri tifosi saranno lì con noi, Lucca è con noi. Ce la possiamo fare, ci dobbiamo credere e ci dobbiamo spingere per tutto il tempo a vicenda, con grande forza".

Alla vigilia ha parlato anche l’"ex" di Gubbio e Lucchese, l’attaccante Alessandro Marotta, oggi in forza al Modena (nel Gubbio in C2, nel 2009-2010, 32 partite e 20 gol; nella Lucchese in C1 nel 2010-2011, 29 partite e 15 gol). "Partita difficilissima, da tripla – ha detto il centravanti napoletano – : la Lucchese è un avversario temibile. Ha giocatori come il play Minala e come la punta Semprini che sono davvero forti".

Questo, infine, il probabile schieramento: Coletta; Corsinelli, Bachini, Bellich, Nannini; Collodel, Minala, Visconti; Belloni; Semprini, Nanni. E poi l’asso nella manica: Alejandro Rodriguez. Palla al centro alle 17,30.

Emiliano Pellegrini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?