Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Elezioni in Toscana, Mallegni è senatore, Marcucci (Pd): "Io sconfitto" / SPECIALE

Risultati definitivi nel collegio Lucca-Massa Carrara

Ultimo aggiornamento il 5 marzo 2018 alle 11:32
Mallegni in trionfo (Umicini)

Lucca, 5 marzo 2018 - Ha incassato il 38,69% e stacca il ticket per il Senato. Massimo Mallegni, già sindaco di Pietrasanta, ha vinto nel collegio Toscana 05, molto vasto che comprende Lucca, la Versilia, Massa e Carrara.

Mallegni scava un solco ampissimo fra sé e il senatore uscente del Pd Andrea Marcucci che si ferma al 25,95% e tiene lontana Sara Paglini dei 5 Stelle che prende il 27,16%. Seguono poi Luca Baccelli di Liberi e Uguali con il 3,52%, Francesco Corrotti detto Merlo per 'Potere al Popolo' con l'1,68%, Riccardo Bergamini con Casapound prende l'1,20%, Francesco Pianelli col 'Partito Comunista' prende lo 0,75%, Carla Stefanini col 'Popolo della famiglia' prende lo 0,47%, Alessandra Guarducci con Italia agli Italiani prende lo 0,42%, Giuseppina Tommasi con 'Per una sinistra rivoluzionaria' si ferma allo 0,12% 

Nel dettaglio ecco come sono andate le liste nel collegio Toscana 05 uninominale del Senato. Per la coalizione di centrodestra questi i numeri delle liste: Lega 20,98%, Forza Italia 13,36%, Fratelli d'Italia il 3,61%, Noi con l'Italia-Udc lo 0,72%. ll Movimento 5 Stelle si attesta al 24,03%, nella coalizione di centrosinistra il partito democratico ha preso il 22,59%, +Europa il 2,11%, Italia Europa Insieme lo 0,70%, CIivica Popolare Lorenzin lo 0,53%. A Liberi e Uguali va il 3,52%. A Potere al Popolo va l'1,68%. A Casapound va l'1,20%, al Partito Comunista va lo 0,75%, al Popolo della Famiglia lo 0,47%. A 'Italia agli Italiani' 0,42% infine 'Per una sinistra rivoluzionaria' si ferma allo 0,12%.

Dunque il Pd fa il tonfo, scendendo al 25%, sopra il livello nazionale ma lontanissimo dalle ambizioni di conferma di Marcucci e del delfino Baccelli. Un esito che la dice lunga sul fatto che a contare stavolta, rispetto alle comunali è l’onda lunga dei partiti. Si spiega così il ritorno ai grandi numeri della Lega che trascinata da Salvini stacca Forza Italia e recupera quel livello 20% che già aveva assaporato alle regionali del 2015 smarrendolo due anni dopo.

"Hanno vinto i populisti e il Pd ha perso - scrive Marcucci sul suo post su Facebook - Ne consegue che anche la mia corsa nel collegio Lucca Massa-Carrara si ferma qui. Spero che il nuovo senatore eletto dal territorio possa assicurare risultati e rappresentatività degli enti locali. Il Pd lascia all'Italia risultati molto migliori di chi ci ha preceduto. Ripartiremo dall'opposizione". Non commenta nella notte Mallegni, che preferisce essere prudente e guardare i dati definitivi. 

 

 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.