Camilla Bianchi, Garante toscano per i diritti dell’infanzia
Camilla Bianchi, Garante toscano per i diritti dell’infanzia

Lucca, 13 maggio 2019 -  Ben 6000 persone, 100 associazioni e 70 iniziative fra convegni e animazione: la piazza del volontariato, che da Lucca parla al Paese, ha vinto ancora la sua scommessa di contagiare la società con i valori della solidarietà. L’edizione 2019 si è chiusa ieri dopo aver animato la città per tre giorni con numeri importanti.

«Un ringraziamento - ha detto il presidente del Centro Nazionale per il Volontariato Pier Giorgio Licheri - va ai tanti volontari che hanno animato il Festival del Volontariato. Con le loro associazioni rendono possibile un evento capace di accendere i riflettori su un mondo fondamentale per tenere unito, o ricucire, la società. Lo abbiamo detto ed ascoltato molte volte in questi giorni: il mondo del volontariato e in generale il terzo settore, sta vivendo un momento molto delicato in Italia. Serve un maggior dialogo con le istituzioni, per trovare soluzioni a problematiche aperte da troppi anni. Ci auguriamo che la voce alzata dal Festival contribuisca a fare in modo che ci sia un maggiore rispetto e riconoscimento da parte delle istituzioni a tutti i livelli».

E l’edizione 2019 del Festival si è chiusa con l’appello e l’impegno a mettere al centro della politica e della società i minori e l’infanzia. E con la prima uscita pubblica del Garante toscano per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza Camilla Bianchi, nominata dal consiglio regionale. Al convegno “Missione imprescindibile: infanzia e nuove generazioni” hanno partecipato il presidente del Consiglio Regionale Eugenio Giani e il presidente del Tribunale per i Minorenni di Firenze Luciano Trovato. Presente anche la rete toscana dei Tutori dei minori stranieri non accompagnati, cittadini che hanno deciso di accompagnare sulla strada dell’integrazione i minori senza genitori arrivati nel nostro Paese: sono 200 in Toscana, 4000 in Italia, quelli già registrati al Tribunale. E l’impegno per i minori e il loro futuro è stato annunciato dalla Garante Camilla Bianchi, evidenziando il ruolo del volontariato.