La lettera lasciata dalla coppia
La lettera lasciata dalla coppia

Lucca, 22 maggio 2019 - Hanno mangiato e bevuto (soprattutto) in evidente buonumore. Pronti a gustarsi tutta la lucchesità anche trattenendone il ricordo con I selfie con il proprietario della pizzeria bisteccheria Leos a Pontetetto.E poi, per metter sale all’avventura, la curiosa, elegante coppia di turisti stranieri di una certa età, ha vissuto un momento di regressione adolescenziale e si è concessa una monelleria. Tra una risata e l’altra si sono guardati attorno e, un attimo prima del conto, sono scappati a gambe levate. Lasciando di stucco, primo tra tutti, il titolare stesso. «Si sono fatti la foto trofeo insieme a me per poi dileguarsi senza pagare. Arrabbiato? Eccome. Più per la presa di giro che altro».

Eppure i due arzilli turisti, in voglia di burle (a spese di altri), si erano proprio dileguati. Ma la storia non finisce così.  A seguire le peripezie dell’inedita coppia di turisti era stata anche Lucia, una cliente del noto locale. Sedeva al tavolo accanto al loro e ha notato quando sono fuggiti. La città è piccola, i due turisti forse non avevano avuto modo di rendersene conto fino al giorno dopo, quando Lucia li ha incontrati, e riconosciuti, in centro storico.

A quel punto gli si è rivolta in inglese: «Ma non vi vergognate a mangiare da Leos senza pagare?» e varie e eventuali che la traduzione consentiva. Bersaglio colto. Il senso di colpa ha prevalso. Ieri mattina Leos ha trovato sotto la porta una lettera. «Ci eravamo sentiti male ed eravamo tornati alla camera di corsa. Così ci siamo dimenticati di pagare! Lascio i soldi per il vino e la pizza e chiedo scusa per il ritardo». E Leos non poteva non chiuderla in bellezza: «Il diavolo fa le pentole ma non i coperti».