"C’è una zona del territorio capannorese che è diventata una specie di savana, con il rischio che si trasformi in giungla". Sono le parole di Bruno Zappia, consigliere di minoranza che mette in evidenza l’erba alta in via della Chiesa a Pieve San Paolo. "A parte gli esempi e gli accostamenti con altre realtà geografiche – spiega l’esponente della Lega – mi sembra che tagliare e sfoltire la vegetazione che alberga in quel tratto di strada e che spesso è salita in altezza fino a superare i cartelli stradali o gli specchi non siano interventi così difficoltosi. Sono però necessari anche per una evidente questione legata alla sicurezza: se l’automobilista non vede il segnale o il riflesso degli altri veicoli, si potrebbero generare problemi alla circolazione. In ultimo c’è pure il discorso degrado e decoro urbano da mantenere".