Spettacolo Cosplay a Lucca Comics and Games

Lucca, 4 novembre 2018 - "Non ce l'abbiamo assolutamente né con i vigili né con i colleghi commercianti che, come noi, lavorano nell'area delle Tagliate. La nostra richiesta è una sola: che il Comune chiarisca se sia possibile o meno, installare piani d'appoggio o sedie entro il perimetro per il quale paghiamo il suolo pubblico". E' la precisazione di Silvio Giandolfi, operatore di postazioni occasionali alle Tagliate e cotitolare insieme a Romina Pacini della Fantasy Snc. Un chiarimento che arriva per fugare ogni dubbio sulla compattezza della posizione con i colleghi delle Tagliate. Tutti uniti su un fronte comune. Chiarire le direttive di Palazzo Orsetti sul divieto di installare piani d'appoggio e tavoli, fatto firmare prima dell'inizio dei Comics. Pena la perdita del posto. Il diktat però sarebbe in contrato con la concessione rilasciata dove, invece, starebbe scritto che sedie e tavoli possono essere posizionati. Dove sta il giusto? Nel caso valesse la concessione, il danno economico, per loro, ci sarebbe stato. Il motivo: senza tavoli e sedie, meno clienti e meno incasso. Un danno del quale in tal caso potrebbero chiedere conto al Comune. "Siamo - conclude Giandolfi - assolutamente uniti e la nostra è una richiesta legittima alla quale ci auguriamo l'amministrazione risponda il prima possibile".