Partita ieri la vaccinazione anche per magistrati, personaledegli uffici giudiziari e avvocati lucchesi, che hanno potuto ottenere la prima somministrazione del preparato AstraZeneca. Queste categorie di operatori del settore giudiziario sono state infatti inserite dalla Regione tra i servizi pubblici essenziali. Dopo la prenotazione online sulla piattaforma regionale dei vaccini, ieri i primi avvocati e magistrati (al momento solo gli under 55, ma a breve sarà esteso l’accesso anche ai soggetti fino a 65 anni) si sono sottoposti a vaccinazione al campo di Marte e in altre zone predefinite dall’Asl Toscana Nord Ovest. Fra circa tre mesi riceveranno la seconda dose, con appuntamento già fissato.

Una notizia positiva per il settore della giustizia. Niente da fare al momento invece per i giornalisti, che tramite l’ordine professionale e l’associazione Stampa avevano chiesto alla Regione di essere inseriti “tra le categorie da vaccinare con priorità alta per consentire loro il sereno prosieguo della propria attività, sempre a tutela dell’informazione e dell’interesse generale”.