Esercitazione al poligono di Carpegna

Livorno, 12 giugno 2018 - Una paracadutista del 187esimo reggimento Folgore, di stanza a Livorno e originaria della provincia di Lucca, si è ferita gravemente durante un'esercitazione a un poligono di tiro in provincia di Pesaro Urbino. E' accaduto mentre i soldati stavano addestrandosi con dei mortai. La giovane Vanessa, 27 anni, raggiunta da una scheggia, ha riportato un trauma facciale con fratture multiple del volto, corpi estranei nei tessuti molli del volto, un trauma vascolare alla carotide destra e un trauma con ferita alla spalla destra.

La soldatessa, del reparto Sanità, è stata subito soccorsa dal personale militare sanitario presente sul posto e quindi, non appena stabilizzata, trasferita con un elicottero all'ospedale civile "Le Torrette" di Ancona. L'Esercito ha immediatamente attivato le procedure per fornire tutto il sostegno necessario alla famiglia del militare e accertare le cause dell'incidente.

Il ministro della Difesa Trenta segue personalmente l'evolversi della vicenda. Fonti dell'Esercito informano che la soldatessa, in rianimazione e in prognosi riservata, non è in pericolo di vita. 

Per far luce sull'episodio verranno eseguite due inchieste. La Procura di Urbino ha aperto un fascicolo e coordinerà le indagini dei carabinieri. L'Esercito svolgerà un'inchiesta interna per ricostruire la dinamica dell'incidente. Il primo bollettino dell'ospedale ha fatto tirare un sospiro di sollievo, testimoniando però il gravissimo rischio corso dalla 27enne.

«Le mandiamo a dire di tenere duro e che deve tornare presto con noi. La aspettiamo a braccia aperte», dicono i commilitoni della caserma "Vannucci" di Livorno.