Lucca, 13 giugno 2018 - Denunciato dai carabinieri per aver simulato una rapina, in modo da intascare il rimborso dell'assicurazione. E con lui finisce nei guai anche un parente, che ha testimoniato il falso ai carabinieri. E' accaduto a Lucca. Qui, dai militari dell'Arma, si è presentato un uomo che diceva di esser stato derubato di quattromila euro.

Come prova portava la ricevuta di un prelievo dal suo conto corrente e la testimonianza di un parente. Mostrando anche una ferita al collo. I carabinieri hanno indagato ma hanno visto da subito delle incongruenze. Anche la ferita sembrava non compatibile con quella di un'aggressione. Hanno quindi rimesso insieme le tessere del puzzle e scoperto che l'uomo aveva da poco attivato un'assicurazione sulla famiglia.

Aveva anche perso un apparecchio acustico da poco preso in prova. Sperando quindi nel risarcimento, ha inscenato la rapina chiedendo a un suo parente di testimoniare. Ma i carabinieri hanno scoperto tutto e denunciato entrambi.