Quotidiano Nazionale logo
14 mag 2022

Scontro con un animale: paura in strada

Un daino o forse un cervo è sbucato all’improvviso colpendo la Fiat 500 Abarth guidata da un 25enne

La parte anteriore spaccata nell’urto
La parte anteriore spaccata nell’urto
La parte anteriore spaccata nell’urto

Due casi in poche ore. Altro incidente verificatosi per l’impatto tra un veicolo ed un animale. La scorsa notte, verso le due, un ragazzo di 25 anni di Altopascio, Giovanni Intotero, ha rischiato grosso quando, al volante della sua Fiat 500 Abarth, si è visto spuntare all’improvviso un animale che poteva assomigliare ad un daino oppure ad un cervo.

Tra l’altro si tratta di specie la cui presenza è piuttosto rara alle nostre latitudini. L’impatto si è verificato sulla via Mammianese. L’auto stava percorrendo la provinciale in direzione del capoluogo Altopascio quando, in prossimità della curva che precede il sovrappasso sulla Firenze-mare, l’animale è sbucato dall’oscurità di fronte alla vettura sportiva del giovane il quale, pur tentando disperatamente la frenata e cercando di schivare l’imponente ostacolo, (trattandosi comunque di un animale piuttosto robusto come stazza), non è riuscito nell’intento e lo schianto è diventato inevitabile. L’urto si è verificato frontalmente e per fortuna la scocca della macchina ha attutito il colpo, le protezioni hanno fatto il resto e il venticinquenne, pur comprensibilmente scosso e sotto choc, non ha subìto gravi conseguenze fisiche.

I danni alla carrozzeria, invece, nella parte anteriore soprattutto, ammontano ad alcune migliaia di euro. La madre del giovane, Vania Piattelli, conosciuta ad Altopascio in quanto titolare, con il fratello Massimo, della nota attività di riparazione moto e scooter “Tau Motor“, spiega: "I peli dell’animale sono rimasti attaccati all’altezza del fanale e della targa, più sotto, ma dopo la botta è fuggito via come se nulla fosse. Abbiamo anche controllato, di giorno, se fosse rimasto nella fossa, ferito. Nessuna traccia. Questo significa - conclude l’imprenditrice - che non ha risentito più di tanto della collisione perché di taglia robusta. Mio figlio però poteva farsi del male".

Cominciano ad essere diversi e molto ravvicinati questi episodi. E’ andata peggio alla quarantenne che giovedì mattina, in località Biagioni, a Spianate, mentre si stava recando al lavoro, si è ribaltata con la sua auto ed è stata sbalzata fuori dall’abitacolo dopo l’urto contro un cinghiale.

Massimo Stefanini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?