Sistema Ambiente
Sistema Ambiente
Filo diretto avviato da Sistema Ambiente con la cittadinanza: il bilancio nel periodo ottobre 2020-febbraio 2021. Oltre 600 segnalazioni di abbandono rifiuti gestite e risolte e più di duemila accessi ai canali di comunicazione diretta per chiedere informazioni e segnalare criticità legate al “porta a porta”. Sono questi i numeri che fa registrare Sistema Ambiente nel periodo ottobre 2020 - febbraio 2021. Un numero Whatsapp sempre attivo, un call center, uno sportello virtuale a cui accedere per parlare con gli operatori da remoto, un portale per l’ambiente “sistemato”, una app per le segnalazioni di abbandono dei rifiuti e di...

Filo diretto avviato da Sistema Ambiente con la cittadinanza: il bilancio nel periodo ottobre 2020-febbraio 2021. Oltre 600 segnalazioni di abbandono rifiuti gestite e risolte e più di duemila accessi ai canali di comunicazione diretta per chiedere informazioni e segnalare criticità legate al “porta a porta”. Sono questi i numeri che fa registrare Sistema Ambiente nel periodo ottobre 2020 - febbraio 2021.

Un numero Whatsapp sempre attivo, un call center, uno sportello virtuale a cui accedere per parlare con gli operatori da remoto, un portale per l’ambiente “sistemato”, una app per le segnalazioni di abbandono dei rifiuti e di altre criticità legate alla raccolta, un servizio dedicato per guidare i cittadini alle prese con l’emergenza Covid-19: sta in questo ampio programma di iniziative l’attività di customer care con la quale Sistema Ambiente accompagna i cittadini ogni giorno, per migliorare il servizio offerto, rispondere puntualmente alle necessità o alle criticità segnalate dagli utenti, risolvere le problematiche e lavorare per rendere sempre più curato il territorio.

"Il 2020 è stato un anno di grandi cambiamenti nel servizio di raccolta differenziata - spiega Matteo Romani, presidente di Sistema Ambiente - : prima con l’introduzione dei Garby in centro storico, che sono andati a sostituire la raccolta filo-strada; poi con la realizzazione dei nuovi calendari per il “porta a porta” in periferia, con la suddivisione del territorio in aree diverse e la separazione del vetro dagli imballaggi in plastica e in alluminio. Il tutto anticipato, già dalla fine del 2019, con l’avvio del servizio di spazzamento meccanizzato programmato. Sistema Ambiente ha quindi deciso di avviare un filo diretto con gli utenti e, più in generale, con la cittadinanza comunque interessata alla raccolta rifiuti. Un filo che ha consentito a Sistema Ambiente di registrare, gestire e intervenire, da ottobre 2020 a febbraio 2021, su qualcosa come 662 segnalazioni di abbandono dei rifiuti ma, soprattutto, di risolvere attraverso appositi interventi delle “squadre” operative ben 2.114 criticità legate al “porta a porta”".

I sistemi di segnalazione più utilizzati dagli utenti sono quelli del call center, attivo dal lunedì al sabato, e del numero Whatsapp, presidiato per l’intera settimana, giorni festivi e pre-festivi compresi, dalla mattina alla sera. In questo periodo di emergenza Covid-19, infine, Whatsapp è anche lo strumento con cui il cittadino positivo - passate 48 ore dall’esito del tampone - richiede a Sistema Ambiente l’attivazione della raccolta Covid. Nel complesso, si tratta di un ampio programma di customer care che, secondo l’assessore all’Ambiente Francesco Raspini, "testimonia l’attenzione che Sistema Ambiente, così come richiesto dall’amministrazione comunale, presta alle varie esigenze manifestate dagli utenti, soprattutto da quando è stato riorganizzato il sistema di raccolta dei rifiuti. Un’attenzione che si riverbera poi sui risultati in termini ambientali. Non a caso, Sistema Ambiente si colloca tra le aziende leader in Toscana nella raccolta differenziata, il cui dato si attesta attesta all’81%". Il numero Whatsapp di Sistema Ambiente è 333.6126757.