"Proximity Care": screening oncologici a Valle del Serchio sotto casa

Il progetto socio-sanitario "Proximity Care" porta lo screening oncologico "sotto casa" nella Valle del Serchio: Castelnuovo, Gallicano e Bagni di Lucca sono le tappe del modernissimo Camper che offre tecnologie all'avanguardia.

"Proximity Care", gli screening oncologici arrivano sotto casa

"Proximity Care", gli screening oncologici arrivano sotto casa

E’ il turno di Castelnuovo, Gallicano e Bagni di Lucca. Proseguono gli screening oncologici "sotto casa" con la nuova unità mobile realizzata nell’ambito di "Proximity Care", il progetto socio-sanitario di ricerca realizzato da Scuola Sant’Anna e promosso da Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.

Si tratta dell’attività "Proxy Screening", mirata a facilitare la partecipazione agli screening oncologici (mammografia, Pap-test o HPV-test, consegna della provetta con le feci) attraverso il modernissimo Camper inaugurato poche settimane fa proprio a Castelnuovo.

Un servizio sperimentale che non sostituisce le prestazione dei presidi ospedalieri, ma anzi le integra garantendo anche agli abitanti delle frazioni più remote della Valle di trovare nel capoluogo comunale l’opportunità di aderire al fondamentale programma di prevenzione delle forme tumorali più comuni e, purtroppo, diffuse proprio in quelle aree.

Il Camper sarà oggi a Castelnuovo, nonché giovedì 19, venerdì 20 e martedì 24 ottobre dalle 8 alle 14 al parcheggio Camper in via XX aprile, vicino alla tensostruttura comunale. Nei giorni 26, 27 e 31 ottobre l’unità si sposterà invece a Gallicano, dove effettuerà lo screening, sempre dalle 8 alle 14, in piazza Vittorio Emanuele. Questa prima fase si concluderà infine a Bagni di Lucca il 2, 3, 7 e 9 novembre, con il medesimo orario, in Piazza Jean Varraud.

Le tecnologie messe a disposizione sono tra le più avanzate, tra cui un dermatoscopio che consente di valutare in via sperimentale macchie o lesioni della pelle che i partecipanti allo screening vogliono sottoporre a esame.

Le persone interessate da questa fase di analisi e prevenzione hanno ricevuto nei giorni scorsi apposita convocazione dall’Asl.

Dino Magistrelli