Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
3 ago 2022
3 ago 2022

Nuova scoperta, arriva il team di esperti

A Fornovolasco identificata un’altra specie mineralogica poi battezzata “Dutrowite“ in onore della professoressa Barbara Dutrow

3 ago 2022
Professori universitari in visita a Fornovolasco (foto Borghesi)
Professori universitari in visita a Fornovolasco (foto Borghesi)
Professori universitari in visita a Fornovolasco (foto Borghesi)
Professori universitari in visita a Fornovolasco (foto Borghesi)
Professori universitari in visita a Fornovolasco (foto Borghesi)
Professori universitari in visita a Fornovolasco (foto Borghesi)

La piccola frazione di Fornovolasco, comune di Fabbriche di Vergemoli, si trova nuovamente sotto i riflettori e questa volta non per le bellezze naturali delle vicine Alpi Apuane con il suo straordinario Monte Forato a incorniciarla, né per le bellezze sotterranee dell’attrazione turistica internazionale per eccellenza, la Grotta del Vento, bensì per dei visitatori speciali giunti dall’estero per conoscere questi luoghi e, soprattutto, la loro ricchezza geologica e mineralogica.

Si tratta della professoressa Barbara L. Dutrow, già presidente sia della Mineralogical Society of America che della Geological Society of America, del marito Darrel Henry professore di geologia alla Lousiana State University, di Andreas Ertl, dell’Institut fuer Mineralogie und Kristallographie dell’Università di Vienna, Austria, e di Peter Bacik, della Comenius University Bratislava, Repubblica Slovacca, che hanno visitato il territorio di Fornovolasco nei suoi angoli più nascosti.

Il motivo reale del loro arrivo a Fornovolasco? La recente scoperta nella zona di una nuova specie mineralogica, poi battezzata “Dutrowite“, nome coniato proprio in onore della professoressa della Louisiana State University Barbara Dutrow.

"Alla fine del 2019 - raccontano dall’amministrazione di Fabbriche di Vergemoli - i geologi Cristian Biagioni e Daniela Mauro, del dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Pisa, insieme a diversi studiosi di altri enti di ricerca sia italiani sia esteri hanno scoperto e identificato questa nuova specie mineralogica, che è andata ad arricchire la notevole geodiversità di questa terra. Nel periodo successivo alla scoperta a farla da padrone, purtroppo, sono state le restrizioni per il contenimento della pandemia e finalmente in questi giorni la professoressa Dutrow, in compagnia di famiglia e colleghi, ha finalmente potuto conoscere e ispezionare di persona i luoghi dove è stata identificata la nuova specie mineralogica che porta il suo nome".

Da ricordare come Fornovolasco non sia area nuova per importanti identificazioni geologiche di questo genere, visto anche quella della “Volaschioite“, minerale che porta il nome di Fornovolasco a indicare il potenziale naturale celato nelle rocce di questo angolo delle Alpi Apuane. "Siamo stati molto felici di questa ulteriore scoperta che rappresenta come questo territorio dalle bellezze straordinarie sia anche unico sotto il profilo geologico e ricco di diversità ancora ignote - commenta Michele Giannini, sindaco di Fabbriche di Vergemoli, salutando i prestigiosi ospiti - . In futuro, grazie al bando del Pnrr appena vinto, si lavorerà in questa direzione, promuovendo il territorio anche sotto questo aspetto per rendere sempre più diversificata l’attrattiva del borgo".

Fiorella Corti

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?