Massimo Marsili
Massimo Marsili

Lucca, 21 gennaio 2018 - La lunga marcia per unire Puccini a Lucca ha conosciuto una nuova tappa. Il Museo Puccini ha chiuso l’anno con un nuovo record di presenze: il 2017 ha visto 37.418 persone che si sono arrampicate sulle scale della casa che ha visto nascere uno dei più grandi talenti musicali di tutti i tempi. Un dato che segna un +11,26% rispetto al 2016, quando i biglietti staccati furono 33.629. Il saldo, dal 2014 al 2017, segna una crescita del 66,2% con numeri che iniziano finalmente a essere interessanti, a generare redditi, a far conoscere il legame per troppo tempo sottaciuto tra Lucca e Puccini.

La casa natale è stata visitata in maggioranza dagli stranieri (65,97% delle presenze). A presentare i dati e tracciare un bilancio sono stati il sindaco Alessandro Tambellini, che è presidente della Fondazione Puccini, e per quest’ultima il direttore Massimo Marsili e Luigi Viani, impegnato da anni nella promozione e valorizzazione del museo e del bookshop.

"E’ un risultato straordinario – ha sottolineato Tambellini – di quelli che fanno scuola. Mi auguro si continui su questa strada anche se strutturalmente, per dove è ubicato il museo, non è facile fare meglio". Il volume di incassi generato è stato di 193mila euro, che si vanno a aggiungere ai 124mila ottenuti dalla gestione del bookshop di piazza Cittadella. Complessivamente i ricavi si sono attestati a 318mila euro, una cifra che garantisce un sostanziale pareggio, per quanto siano ancora da ammortizzare per quattro anni i soldi spesi per la ristrutturazione dei locali.

"Un triennio di lavoro si va a concludere – ha aggiunto Marsili – e siamo contenti di aver superato i numeri del 2016. Il rapporto tra Lucca e Puccini è sempre più solido, per il futuro intendiamo migliorare l’ambientazione della piazza, dotare il Museo di apparati multimediali e sono previsti prestiti di alcuni oggetti sia per la mostra Ragghianti che per un paio di eventi internazionali che sono in fase di definizione".

Confortanti anche i numeri dei ragazzi che hanno visitato il Museo Puccini: 1.187 da scuole lucchesi, 1.098 da scuole italiane o straniere, mentre 194 sono i bambini che hanno partecipato ai laboratori didattici. Bene anche le Cartoline Pucciniane. "Abbiamo registrato 996 paganti – ha aggiunto Viani – ormai è un appuntamento classico con le persone che si godono la città ascoltando Puccini".

Fabrizio Vincenti