Vaccini
Vaccini
Si è sentito male all’improvviso mentre era al telefono con un amico che ha lanciato immediatamente l’allarme, ma all’arrivo a casa dell’ambulanza della Misericordia di Altopascio, purtroppo, per lui non c’era ormai più niente da fare. E’ deceduto così domenica sera, stroncato da un fatale malore, Marco Flavio Dussoni, 58enne originario di Sassari, residente in via di Tiglio a Castelvecchio di Compito. Erano circa le 21,30. I soccorritori, appena accorsi sul posto, hanno tentato di tutto per...

Si è sentito male all’improvviso mentre era al telefono con un amico che ha lanciato immediatamente l’allarme, ma all’arrivo a casa dell’ambulanza della Misericordia di Altopascio, purtroppo, per lui non c’era ormai più niente da fare. E’ deceduto così domenica sera, stroncato da un fatale malore, Marco Flavio Dussoni, 58enne originario di Sassari, residente in via di Tiglio a Castelvecchio di Compito.

Erano circa le 21,30. I soccorritori, appena accorsi sul posto, hanno tentato di tutto per rianimare l’uomo, ritrovato nel bagno dell’abitazione, ma senza esito. La morte è sopraggiunta per un improvviso arresto cardiaco. C’è però un elemento che impone ulteriori accertamenti. Nella giornata di domenica, o al massimo in quella di sabato, l’uomo si era infatti sottoposto a vaccinazione. Dalle informazioni raccolte dai sanitari e dai carabinieri intervenuti, è emerso che la vittima si era sottoposta alla seconda dose, quella di richiamo, con il vaccino Pfizer.

Sempre secondo i primi accertamenti, il 58enne soffriva di alcune patologie pregresse. Per questo motivo la salma è attualmente a disposizione dell’autorità giudiziaria e oggi sarà effettuata l’autopsia dal medico legale Marco Di Paolo, su incarico della Procura. Si vuole chiarire quale tipo di vaccino gli è stato somministrato e se esista un eventuale nesso causale con la morte, oppure se il decesso è sopraggiunto a causa di altre patologie pregresse di cui soffriva. Insomma, si dovrà fare piena luce sull’accaduto.

Marco Dussoni, originario di Sassari, avrebbe compiuto 59 anni a settembre, viveva da solo nella frazione del Compitese e in casa non c’era nessuno. Ha accusato un malore improvviso, come testimoniato dall’amico che era con lui al telefono e ha dato l’allarme al 118. "Mi sento male, molto male, aiuto...", avrebbe esclamato il 58enne, prima di accasciarsi nel bagno parlando anche di un forte dolore al petto. Adesso si cercherà di verificare le ragioni che hanno scatenato il fatale malore cardiaco. L’amico che si trovava al telefono con lui si è diretto subito a casa della vittima per soccorrerla e nel frattempo ha avvisaro il 118, ma purtroppo non c’è stato niente da fare.

Nel Compitese la notizia ha generato al tempo stesso cordoglio e preoccupazione. Occorrerà tempo,tuttavia, per chiarire se esista o meno una qualche correlazione con la seconda dose del vaccino, anche se a quanto pare dopo la prima somministrazione del Pfizer, un mese fa, il 58enne non aveva avuto problemi particolari.

Paolo Pacini

Massimo Stefanini