Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Tambellini: "Non sarò io a strappare il filo del dialogo". E Garzella attacca

Rompe una sorta di silenzio stampa e affida a Facebook una sua riflessione il sindaco Alessandro Tambellini in merito all'intesa saltata nel Pd sulle elezioni

Ultimo aggiornamento il 12 gennaio 2017 alle 18:53
Alessandro Tambellini

Lucca, 12 gennaio 2016 - "Percepisco una forte preoccupazione nell'elettorato di centrosinistra e in particolare del Pd per quello che sta avvenendo - scrive - . E' una preoccupazione che condivido pienamente poiché avverto la responsabilità di difendere quella visione nuova di città per la quale siamo stati eletti, alternativa al centrodestra e ai 5 Stelle, che stiamo portando avanti. Continuo ad essere disponibile a lavorare per l'unità del partito democratico - oggi la vera questione - e per questo non sarò io a strappare il filo del dialogo. C'è tuttavia un limite che giudico invalicabile. Proprio perché difendo l'unità del partito - conclude - non avallerò mai l'estromissione dal partito stesso della metà di coloro che ne fanno parte. La questione è semplice: si tratta di difendere il diritto dei cittadini di scegliere i propri rappresentanti".

 

Intanto il presidente del consiglio comunale e candidato a sindaco Matteo Garzella, sempre su Facebook attacca Tambellini: "Leggo sulla pagina del sindaco uscente oggi candidato alle primarie (da regolamento del Pd) che difende l'unità del Pd - scrive Garzella - . Ma lui si ricorda che 4 mesi fa ha dichiarato di non essere interessato a manifestare la propria lealtà al Pd? Appellarsi adesso all'unità del Pd è da parte sua quantomeno imbarazzante". Garzella conclude con un'altra stoccata: "Non ci ha evitato di diventare sui giornali un esempio della peggiore vecchia politica".

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.