Appuntamento da non perdere stasera alle 21,15 all’Orto Botanico, dove prosegue il ricco programma del ’Festival della Sintesi’. Che in questi giorni punta i riflettori sul mondo della televisione: ieri sera è stato ricordato Alberto Sordi in occasione dei cent’anni dalla sua nascita. E stasera tocca a Renzo Arbore, storico volto della televisione italiana che dagli Anni Sessanta in avanti non ha mai smesso di lasciare la sua...

Appuntamento da non perdere stasera alle 21,15 all’Orto Botanico, dove prosegue il ricco programma del ’Festival della Sintesi’. Che in questi giorni punta i riflettori sul mondo della televisione: ieri sera è stato ricordato Alberto Sordi in occasione dei cent’anni dalla sua nascita. E stasera tocca a Renzo Arbore, storico volto della televisione italiana che dagli Anni Sessanta in avanti non ha mai smesso di lasciare la sua impronta nelle declinazioni più diverse dell’arte: dalla musica alla radio, dal teatro al cinema.

Il ’Renzo Arbore Show’ sarà uno spettacolo nel verso senso del termine. L’istrionico mattatore foggiano sarà soggetto e oggetto della serata: sarà proprio lui infatti a raccontare le tappe salienti della sua carriera al pubblico presente. Che ha risposto in modo sensazionale, tanto che ieri pomeriggio, a poco più di 24 ore dall’evento, c’era già una lunga lista d’attesa per assistere all’incontro (per le norme imposte dall’emergenza sanitaria, è stato imposto un tetto massimo di 150 spettatori). Arbore arriverà direttamente da Roma proprio per la voglia di presenziare fisicamente al ’Festival’: gli organizzatori avevano proposto un collegamento video, ma lo showman non ne ha voluto sapere. "Vengo, però fatemi trovare un pacchetto di brigidini". E pazienza se sono di Lamporecchio: "Ma si troverà la maniera di fargli assaggiare anche una fetta di buccellato", assicura Alessandro Sesti, ideatore della manifestazione. Che non nasconde una certa soddisfazione: "La presenza di un artista del calibro di Arbore è un riconoscimento tangibile della validità dell’idea che stiamo portando avanti – commenta –; quelli della mia generazione sono cresciuti con lui. Ci ha sempre messo di buon umore. Fin qui, ogni serata ha fatto registrare il tutto esaurito e domani avremo un’alta rappresentanza di Rai3, vuol dire che qualcosa stiamo muovendo"

Sul palco insieme ad Arbore, a stimolarlo e stuzzicarlo, ci saranno il critico televisivo Nanni Delbecchi, il docente di storia della televisione Giorgio Simonelli e il regista e sceneggiatore Gabrizio Corallo. La serata sarà sotto l’egida del cacao. E pazienza se non sarà meravigliao.

DanMan