Carabinieri
Carabinieri

Lucca, 10 maggio 2019 - Mangia con appetito e se ne va con una scusa senza pagare il conto. Una scena degna del mitico Capannelle nel capolavoro di Monicelli "I soliti ignoti". Invece è realtà. E’ accaduto in un ristorante di Lucca, in via Sarzanese. Una donna entra nel locale, si siede e ordina varie pietanze. Ci sono altre persone ai tavoli. Tutto normale. Dopo aver consumato il lauto pasto, si guarda intorno e con un pretesto si allontana, uscendo dal locale, ovviamente senza aver pagato il conto. Il titolare però mangia la foglia, anche se in un primo momento poteva sembrare che la signora si fosse diretta in bagno. Si accorge che c’è qualcosa di strano: infatti la cliente si è volatilizzata. Allora esce e la scorge in lontananza, cerca di inseguirla e nel frattempo avverte i carabinieri. 

I militari della stazione di San Concordio arrivano sul posto con una pattuglia. Eseguito un sopralluogo in zona riescono a rintracciare facilmente la donna, che si trovava ancora nelle vicinanze. Allora i rappresentanti delle forze dell’ordine riportano la cliente di fronte al gestore. Nasce una lite poiché l’imprenditore vuole i soldi, la signora protesta e sostiene di essere andata via perché non è rimasta soddisfatta, anzi si dichiara delusa dal menu.

In particolare la qualità di una pietanza, secondo lei, era scadente. Nel frattempo gli animi si sono calmati, la donna per evitare una denuncia ha pagato, ma il titolare ha accettato di farle uno sconto visto il problema segnalato sulla qualità del cibo. Lieto fine di una vicenda che ha diversi precedenti. Nella Piana si ricorda ancora un noto ristorante che ebbe una tavolata di persone a pranzo. Dissero di andare fuori a scattare fotografie, ma non tornarono più.