Piazza al Serchio (Lucca), 14 maggio 2018 - Domenica pomeriggio quando i coniugi Serenella Franchi e Luciano Bertolini di Borsigliana, nel comune di Piazza al Serchio, affacciatisi alla finestra della loro casa, non hanno creduto ai loro occhi. Infatti nell’aia davanti, a pochi metri, una volpe aveva familiarizzato con il loro gatto dal lungo pelo rosso, dividendone anche la ciotola.

Passata l’incredulità, è probabile che il loro pensiero sia ritornato agli anni della scuola e a «Le avventure di Pinocchio», con il burattino lasciatosi abbindolare dalla volpe e dal gatto.

«Volpi nei paraggi del paese – racconta Serenella Franchi – ne sono state viste già da tempo, ma una che viene a contendere il cibo al nostro gatto, entrando tranquillamente dal cancelletto, nell’occasione aperto, a 2-3 metri dalla porta di casa, non ce l’aspettavamo proprio. Dopo il primo momento di smarrimento, ho preso il cellulare facendo frettolosamente due foto da dietro il vetro. Ho fatto però del rumore e la volpe così ha ripreso la strada da dove era venuta, sicuramente aggirandosi vicino ad altre case in cerca di cibo. Era l’ora della merenda e si vede che il giovane animale aveva fame».

«Anche il mio gatto - aggiunge la signora Serenella- è rimasto sorpreso. Infatti, come vediamo nella foto, è rimasto tranquillamente accovacciato su un piastrone dell’aia. Dimenticavo di dire che la volpe ha ripulito la ciotola del nostro gatto, dove c’erano ancora delle crocchette. Le sorprese, però, non erano terminate.

Dopo una ventina di minuti la volpe ha rifatto capolino davanti la casa, ma poi ha tirato di lungo dopo essersi assicurata che la ciotola era rimasta vuota». L’abitato di Borsigliana sorge a poco più di 750 metri di altezza, circondato da castagneti ed altra vegetazione spontanea che ormai la meglio sulle superfici coltivate di un tempo. Per gli animali selvatici, dai daini ai caprioli, ai cinghiali, non ci sono ostacoli per avvicinarsi alle case e devastare anche gli ultimi orti coltivati.