Dallo Stato ben 9 milioni di euro

Il Comitato per le Celebrazioni Pucciniane promuove eventi per valorizzare il territorio e il patrimonio culturale legato a Puccini, con un finanziamento statale di oltre 9 milioni di euro nel 2023. Polemiche interne e investimenti per il recupero dei luoghi pucciniani caratterizzano le attività del Comitato.

Dallo Stato ben 9 milioni di euro

Dallo Stato ben 9 milioni di euro

Il Comitato per le Celebrazioni Pucciniane è stato istituito grazie a una legge del 2021 il suo scopo è "quello di mantenere e rafforzare il legame tra la vita di Puccini, le sue opere e il patrimonio culturale nazionale". In tal senso, il Comitato organizza una serie di eventi e iniziative per promuovere il territorio italiano, esaltando la bellezza e il fascino di Lucca e degli altri luoghi pucciniani, contribuendo a sostenere il turismo culturale al fine di incentivare lo sviluppo economico locale. Complessivamente si è riunito 18 volte nel 2023, spesso con polemiche interne, e ha avuto dallo Stato (dipende dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri) oltre 9 milioni di euro, oltre 3,7 dei quali sono stati impegnati per recuperare i luoghi pucciniani che abbisognavano di interventi alle strutture.

Circa 363mila euro sono finiti in pubblicità, 225mila per la promozione delle opere e del nome di Puccini, il resto nei concerti e nelle spese per sostenere la macchina organizzativa. Nel 2023 sono state realizzate 187mila euro di economie: la cifra è stata messa sul bilancio 2024 ed è in attesa dell’autorizzazione alla spesa. Il Comitato potrebbe essere prorogato sino al 2026, in quel caso si tratterebbe di una proroga tecnica legata alla rendicontazione delle spese alcune delle quali, in relazione agli interventi agli immobili, si completeranno nel corso del 2025.