Luci di Natale a Borgo Giannotti
Luci di Natale a Borgo Giannotti

Lucca, 26 novembre 2022 - Un’estensione del centro storico che non gode però dei soliti benefici e della solita sicurezza. Borgo Giannotti è una delle zone del nostro territorio più critica per quanto riguarda il traffico e la quantità di parcheggi. Una via costellata da molte attività commerciali ma che, ormai da molti anni, risente di grandi disagi dovuti ai parcheggi abusivi e al traffico eccessivo.
"Troppe persone, attività e residenti ma pochi parcheggi. Spesso le macchine vengono messe in modo abusivo, ostacolando anche il traffico e causando molta confusione. Ci dovrebbero essere più controlli", dice Marcella Uliana del negozio Jump.
I commercianti denunciano che molte volte il traffico viene bloccato da bus o camion che passano per la via ma che non hanno lo spazio necessario per le macchine, ferme anche per una breve sosta.

«Questo genera molta confusione, lavoriamo con il suono dei clacson in sottofondo. Lo diciamo sempre che ogni volta che veniamo in questa via è sempre questione di fortuna perché c’è sempre un ostacolo da superare – dice Ilaria Simoni, della libreria “Lucca Sapiens” – Anche i parcheggi abusivi sono un problema, noi siamo stati costretti a mettere una bicicletta fuori dal locale per non far parcheggiare davanti alla nostra entrata e vetrina".
Un numero così elevato di attività implica un intenso traffico di corrieri e di mezzi per lo scarico delle merci che dovrebbero avere un luogo apposito in cui potersi fermare. Ma queste postazioni sono spesso occupate dalle auto.

"Il corriere deve venire a piedi da noi, trasportando anche merci pesanti, perché i posti sono occupati. Abbiamo chiamato molte volte i vigili ma non cambia mai niente. La strada poi sta diventando sempre più pericolosa, soprattutto di sera, è mancano le telecamere", protesta Letizia Toschi del panificio Ercolini.

"Ci sarebbe lo spazio per nuovi parcheggi, ma sono privati. Il nostro servizio per fortuna è veloce e spesso le persone parcheggiano in doppia fila ma questo comporta un blocco del traffico” aggiunge Sandra Bianchi, della nota pasticceria Sandra & l’Angolo Dolce.

«Una soluzione sarebbe togliere il parcheggio a pagamento e mettere un’ora gratuita con il disco orario, così verrebbero più persone" commenta Massimo Pieretti dell’alimentari.