Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Rupert Everett al Lucca Film Festival

L'attore presenterà il suo ultimo film

Ultimo aggiornamento il 22 marzo 2018 alle 14:33
Everett in "Happy prince"

Lucca, 22 marzo – L’attore e regista Rupert Everett sarà l’ospite d’eccezione del Lucca Film Festival e Europa Cinema 2018, dal 8 al 15 aprile tra Lucca e Viareggio. L’attore inglese sarà a Lucca il 12 aprile per ricevere il “Premio alla Carriera” del festival.

Nell’occasione presenterà il suo nuovo film “The Happy Prince. L’ultimo ritratto di Oscar Wilde” distribuito da Vision Distribution e prodotto da Palomar nei cinema d’Italia dal 12 aprile.

Il divo britannico si aggiunge al red carpet della manifestazione che nei giorni scorsi ha già annunciato Stephen Frears, Martin Freeman e Anton Corbijn.

The Happy Prince recentemente presentato al Sundance Film Festival e al Berlinale Special Gala Eventporta sul grande schermo gli ultimi giorni di Oscar Wilde e vede Everett nel duplice ruolo di regista e protagonista accanto ad attori del calibro di Colin Firth ed Emma Watson. Un’intensa e straordinaria vita cinematografica quella di Everett, che spazia dalla letteratura ai fumetti, dal cinema al teatro fino alla televisione. Questo ultimo film, fortemente voluto dall’attore e regista inglese, arricchisce una lunga carriera che lo ha portato a dare corpo e voce a personaggi celebri della letteratura britannica come Oberon in “Sogno di una notte di mezza estate”, Lord Arthur Goring in “Un marito ideale”, Algy ne “L’importanza di chiamarsi Ernesto” e a collaborare con registi italiani di fama internazionale come Francesco Rosi in “Cronaca di una morte annunciata”, Giuliano Montaldo in “Gli occhiali d'oro” e Michele Soavi in “Dellamorte Dellamore.

Everett incontrerà il pubblico prima della proiezione (12 aprile, cinema Astra, ore 21).

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.