Piero Berti con uno dei suoi ritratti
Piero Berti con uno dei suoi ritratti

Bagni di Lucca, 2 luglio 2018 - Una mostra di grande bellezza. «Io narrante», del fotografo pratese Piero Berti (nella foto), è infatti un repertorio di tale varietà (nello stile, nei soggetti, nei colori, nei contesti) da affascinare senza riserve. Inaugurazione il 4 luglio alle 18 al Casinò municipale di Bagni di Lucca, il più antico d’Europa, ingresso libero e mostra visitabile fino al 17 luglio, tutti i giorni dalle 16 alle 19, con apertura straordinaria l’8 luglio dalle 9 alle 13 in occasione dell’11° concorso di pittura estemporanea ‘Colori e sapori’ nel parco di Villa Fiori. «Io narrante» raccoglie cinquanta scatti che Piero Berti ha realizzato praticamente nell’arco di tutta la sua carriera di fotografo, con immagini che risalgono ai primi anni Settanta finion ai giorni nostri. Scatti nati a due passi da casa come in Venezuela, in Irlanda come a Bagni di Lucca, a San Francisco come in Maremma.

Ci sono i ritratti in bianco e nero, che lasciano senza fiato, come i paesaggi, ci sono gli animali e i fiori («Flora impudica» è stata un’altra sua mostra di successo), cin sono i murales e gli spaventapasseri, oggetti di altre apprezzate esposizioni tematiche. Dal colore all’amato bianco e nero, fino a perle realizzate con pellicole Kodak particolari dall’effetto psichedelico, le foto di Berti uniscono il fascinio del soggetto alla maestria tecnica. La mostra diu Bagni di Lucca è organizzata da Associazione Artisti e Associati e dalla Pro Loco con il patrocinio dell’assessorato alla Cultura del Comune. «Mi lega a Bagni di Lucca - spiega il fotografo pratese - una lunga storia di amicizie e parentele. Sono felice di poter esporre qui, dove ho trovato splendida accoglienza e grande collaborazione da parte delle istituzioni e dei foto club».

Luca Boldrini