Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Il Cecina non conferma Cionini, addio amaro per il capitano

Calcio Promozione: il portiere classe 1984 lascia i colori rossoblù dopo cinque stagioni

di GIULIO SALVADORI
Ultimo aggiornamento il 22 giugno 2017 alle 15:52
Gianluca Cionini (al centro) festeggia una vittoria con i compagni

Cecina (Livorno), 22 giugno 2017 - UNA BANDIERA che si ammaina, purtroppo non per sua diretta volontà e soprattutto tra qualche recriminazione. Gianluca Cionini lascia il Cecina, compagine rossoblù che neo ds Alberto Lazzerini sta ricostruendo in vista del prossimo campionato di Promozione che la squadra dovrà affrontare dopo la ferita ancora aperta della fresca retrocessione dall’Eccellenza. Un Cecina che sta cambiando pelle e che dopo gli addii di Scarpa, Skenderi, Pacciardi e Bencini vede concretizzarsi un importante avvicendamento anche tra i pali, con il capitano che sarà sostituito da Niccolò Frongillo, ex Pietrasanta, Rosignano e Donoratico. Cionini ha comunicato questo clamoroso addio con un post pubblicato sulla sua pagina Facebook, nel quale ha deciso di salutare la tifoseria rossoblù cogliendo l’occasione anche per sfogare il proprio rammarico misto a rabbia per una decisione che definisce “poco trasparente”. “Eccoci arrivati al capolinea – spiega Cionini –. E la scelta che ha preso la società Cecina è per me dolorosa. Avrei preferito la sincerità nei miei confronti, avrei preferito che chi di dovere si fosse assunto le proprie responsabilità dicendomi subito che non rientravo più nei piani societari piuttosto che provare a far prendere a me la decisione di andarmene, prospettandomi le peggiori condizioni possibili. Dopo aver giocato per questa maglia, dopo aver vinto campionati insieme ai miei compagni, andare via così non me lo sarei mai aspettato. Ma il calcio è anche questo".

"Ringrazio - conclude Cionini - Enrico Marinai, Giacomo Zanobini, Terzilio Ceccanti e Marcello Malfi, oltre a tutti quelli che hanno creduto in me. Ringrazio i miei compagni che hanno gioito e pianto insieme a me, ringrazio i tifosi che ci hanno sempre sostenuto nonostante la retrocessione di quest'ultimo campionato. Porterò con me questi cinque anni bellissimi”.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.