Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Il colosso cinese "punta" il porto di Livorno

Incontro di China Railway (100 miliardi di dollari di fatturato) e l'authority livornese. "Non è stata una visita di cortesia"

Ultimo aggiornamento il 23 marzo 2017 alle 18:02
Il sindaco Nogarin

Livorno, 23 marzo 2017 - China Railway International, uno dei 500 gruppi economici più importanti al mondo, è "fortemente interessato alla Piattaforma Europa". Lo rivela l'Autorità di Sistema dell'Alto Tirreno, riferendo di una visita tra i manager del gruppo e il presidente dell'authority livornese, Stefano Corsini.

"Non è stata una semplice visita di cortesia - è spiegato in una nota - perché l'incontro era stato organizzato da tempo dalla Compagnia Portuale e dal suo presidente, Enzo Raugei, con il quale il gruppo cinese aveva avuto a dicembre un primo contatto, ed è stato promosso e coordinato da ben tre importanti realtà: la LM Consult, società di mediazione e consulenza creditizia, con sede a Livorno, ma operativa a livello nazionale, la Willis Tower Watson, un broker assicurativo internazionale leader nel brokeraggio e nel risk management a livello mondiale, e la Touchstone Capital Partners, società internazionale specializzata nell'international investmnent banking con contatti strategici in Cina".

Obiettivo della riunione quello di far conoscere meglio ai potenziali investitori cinesi la Piattaforma Europa, ovvero il progetto di espansione del porto di Livorno, che ha come primo step la costruzione di un terminal contenitori in grado di accogliere le navi di ultima generazione."Il fatto che un colosso che vanta un fatturato di oltre 100 miliardi di dollari e conti circa 360mila dipendenti guardi con interesse alla nostra città e al nostro porto ci riempie di speranza. Significa che i grandi capitali sono pronti a scommettere su una nuova primavera per Livorno che si tradurrà in nuova occupazione e, speriamo, in nuove tecnologie all'avanguardia".

Lo afferma il sindaco, Filippo Nogarin, commentando l'interesse di China railway International per la Piattaforma Europa. Con i cinesi, prosegue Nogarin, "abbiamo infatti parlato di porto ma anche di innovazione tecnologica e di ricerca e sviluppo e abbiamo proposto ai rappresentanti della China Railway Internationale Group di tornare a Livorno in estate e venire a visitare i nostri laboratori di ricerca, realizzati insieme alla Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa: si sono dimostrati molto interessati, visto che controllano una galassia di società satellite che investono in ricerca e sviluppo".

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.