Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Piombino, mille in piazza per salvare Aferpi / FOTO

Manifestazione degli operai per chiedere il rilancio del progetto e la svolta per il piano finanziario

Ultimo aggiornamento il 2 febbraio 2017 alle 12:01
Una manifestazione degli operai Aferpi

Piombino (Livorno), 2 febbraio 2017 - Mille persone sono scese in piazza a Piombino per chiedere il rilancio del progetto Aferpi e una svolta per il piano fianziario della ex-Lucchini. Si tratta di una manifestazione a sostegno dello sciopero proclamato da Fim-Cisl, Fiom-Cgil, Uilm e Ugl. 

Piombino è uno stabilimento strategico per la siderurgia italiana e il governo deve essere garante dell'accordo per il nuovo piano industriale delle acciaierie. I sindacati lo hanno ribadito in piazza nella manifestazione con sciopero per sollecitare una svolta in Aferpi. Oltre mille operai hanno composto il corteo dalla fabbrica fino alla sede del comune. Durante il comizio finale, il sindaco di Piombino Massimo Giuliani è stato fischiato da un gruppetto di dissidenti che fanno capo a Camping Cig Articolo 1.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.