Livorno, 7 luglio 2017 - Calano nettamente gli incidenti a Livorno. Secondo i dati in possesso del Comune, sono andati giù del 25% in dieci anni. Un risultato lusinghiero, ma secondo la giunta Nogarin c'è ancora molto da fare. Perché esistono un paio di punti critici, come la Variante Aurelia e il Viale Italia, che devono in qualche modo essere sistemati e migliorati. Qui si registrano ancora molti incidenti, molti anche mortali

“E’ evidente che le componenti che hanno determinato questo calo sono molteplici - dicono gli assessori all’Urbanistica e alla Mobilità, Alessandro Aurigi e Giuseppe Vece -, ma non si può negare l’impegno di questa Amministrazione per ridurre la velocità dei veicoli in transito lungo le principali arterie cittadine e al tempo stesso per promuovere una mobilità alternativa”.

“Non è un caso - aggiunge l’assessore Vece - che i dati peggiori si registrino ancora sul viale Italia. Qui non siamo ancora intervenuti e le automobili possono viaggiare a velocità sostenuta, mettendo a rischio pedoni, ciclisti e altri automobilisti. Questa amministrazione ha però già in progetto di ridurre la larghezza delle corsie, creando una pista ciclabile che costeggi l’intero lungomare, e questo determinerà un impedimento a chi pensa di trasformare il viale Italia in una pista di go kart. Lo abbiamo detto e lo ripetiamo: siamo pronti a ridiscutere il progetto con i cittadini e i commercianti, ma non intendiamo cedere di un millimetro sull’implemento delle misure di sicurezza e sul restringimento della carreggiata”.