Livorno, 18 marzo 2014 - Il Premio Rotonda 2014, premio nazionale di arte contemporanea giunto quest’anno alla 62°edizione, si terrà dal 12 al 27 luglio nella pineta di Ardenza con una anticipazione di circa un mese rispetto alla data consueta di svolgimento. Le iscrizioni sono già aperte.

“ Abbiamo cercato di mantenere invariata tutta l’organizzazione del premio, nonostante la crisi economica che stiamo attraversando specie in questo settore – ha detto  Paola Turio presidente di ROArt , l’associazione che promuove la manifestazione – ad eccezione della data di svolgimento, individuando in luglio, rispetto al mese di agosto in cui si è sempre svolta la manifestazione, un periodo di maggior affluenza di visitatori e quindi di maggior visibilità per i tanti artisti che prenderanno parte al Premio”.

Il Rotonda 2014 quest’anno sarà dunque a luglio e con una serie di iniziative collaterali che contribuiranno a fare della manifestazione non solo un evento puramente artistico ma anche un momento culturale per la città.
Qualche anticipazione? Alla prima conferenza stampa di presentazione che si è tenuta a palazzo comunale alla presenza dell’assessore alle culture Mario Tredici e di vari componenti dell’associazione RoArt è stato annunciato che sarà prevista sicuramente una iniziativa dedicata ad Amedeo Modigliani. Il 12 luglio infatti, giorno di apertura del  Premio, si celebreranno  130 anni dalla nascita del grande artista livornese ( è nato il 12 luglio 1884) e a lui sarà dedicata la giornata con proiezioni cinematografiche. Non mancherà anche quest’anno una estemporanea rivolta ai bambini e, in collaborazione con la Fondazione Goldoni, una performance lirica.

“ Il Premio Rotonda – ha detto l’assessore alle culture Mario Tredici in apertura di conferenza – contiene in sé tante potenzialità che devono essere sviluppate. Purtroppo ogni anno, per mancanza di risorse, si pensa più alla sopravvivenza, alla possibilità fattiva di svolgimento della manifestazione piuttosto che ad un suo potenziamento e rilancio. Le risorse mentali sono solo indirizzate all’esistenza”. “ Comunque – ha fatto notare l’assessore – il contributo del Comune di Livorno in questi cinque anni è aumentato ed alla prossima Amministrazione consegneremo una opportunità importante, un valore da non disperdere. Le occasioni per morire in questi anni sono state tante ed oggi non siamo qui per celebrare il caro estinto, anzi siamo qui per presentare una manifestazione che quest’anno per la prima volta ha avuto anche una versione invernale nella sala degli Archi della Fortezza Nuova”.

Intanto è già in moto tutta la macchina organizzatrice della manifestazione. Info: 329 3164894 (Paola Turio, presidente RoArt)         http://ro-art.eu/iscrizione-e-contributi-premio-rotonda-2014/roartpremiocittadilivorno@gmail.com