Livorno, 8 luglio 2017 - Il 12 luglio di 133 anni fa a Livorno nasceva uno dei geni dell'arte di tutti i tempi: Amedeo Modigliani. Mercoledì prossimo la città festeggerà il suo compleanno con un evento culturale ideato e curato da Reset, con il patrocinio del Comune di Livorno e in collaborazione con l'Autorità Portuale. Il cartellone, con epicentro la Fortezza Vecchia, prevede l'esposizione di circa 40 capolavori di Modì provenienti dalla collezione Carlo Pepi e da cinque gallerie storiche cittadine tradizionalmente legate ai macchiaioli e ai loro allievi.

Sempre la Fortezza Vecchia ospiterà invece una tavola rotonda dedicata al pittore e scultore livornese, moderata dalla giornalista de La Nazione Irene Carlotta Cicora, alla quale parteciperanno le istituzioni ed esperti d'arte come Vincenzo Farinella (docente di Storia dell'arte moderna all'Università di Pisa), Carlo Pepi (collezionista d'arte), Corrado La Fauci (docente di Storia dell'arte), Umberto Falchini (studioso di Storia dell'arte).

In serata Pepi il comico Dario Ballantini parleranno di Modigliani stimolati dal giornalista de Il Tirreno Alessandro Guarducci. Per tutto il giorno, spiega una nota del Comune, «saranno presenti in Fortezza Vecchia molti pittori labronici che, en plein air, faranno ritratti alle modelle presenti e ancora esposizioni fotografiche legate a Modì e un laboratorio artistico gratuito per bambini dedicato a Modigliani che prevede un premio per l'autoritratto più votato: chiuderà la serata l'attore Michele Crestacci con il monologo 'Ecco chi era Dedo».