Via libera all’arrivo a Spezia di Ebrima Colley dall’Atalanta; a destra in alto Alberto Piccoli (al ritorno nelle Aquile), sotto l’ucraino Viktor Kovalenko
Via libera all’arrivo a Spezia di Ebrima Colley dall’Atalanta; a destra in alto Alberto Piccoli (al ritorno nelle Aquile), sotto l’ucraino Viktor Kovalenko
Finito l’incubo del ritiro di Prato allo Stelvio, contraddistinto dalle oggettive difficoltà di rispettare la tabella di marcia della preparazione tattica e atletica a causa della nuova imprevista ondata covid, è iniziato ufficialmente il secondo round del ritiro estivo dello Spezia che da ieri si trova a Ronzone per programmare le tappe per prepararsi all’inizio della nuova stagione prevista per ferragosto con l’esordio in Coppa Italia. Intanto oggi è in programma il primo allenamento in Val di Non e non si sono registrati nelle ultime 24 ore nuovi casi di positività. Dopo l’ufficialita’...

Finito l’incubo del ritiro di Prato allo Stelvio, contraddistinto dalle oggettive difficoltà di rispettare la tabella di marcia della preparazione tattica e atletica a causa della nuova imprevista ondata covid, è iniziato ufficialmente il secondo round del ritiro estivo dello Spezia che da ieri si trova a Ronzone per programmare le tappe per prepararsi all’inizio della nuova stagione prevista per ferragosto con l’esordio in Coppa Italia. Intanto oggi è in programma il primo allenamento in Val di Non e non si sono registrati nelle ultime 24 ore nuovi casi di positività. Dopo l’ufficialita’ dell’esterno difensivo Kelvin Amian dal Tolosa, la rosa a disposizione di Thiago Motta si arricchirà presto dell’apporto di nuovi elementi.

I prossimi ad approdare in ritiro saranno Roberto Piccoli, Arkadiusz Reca, Viktor Kovalenko, Ebrima Colley dall’Atalanta. Per l’esterno offensivo gambiano è stato dato nelle scorse ore l’ok definitivo da Gasperini dopo un’ottima prima fase di ritiro in nerazzurro. Tutto fatto anche per il prestito da Sassuolo del centrocampista dell’under 21 Davide Frattesi. I nuovi acquisti dovrebbero raggiungere Ronzone nella giornata di mercoledì. A proposito di centrocampisti prosegue la trattativa tra Spezia e Estudiantes per il ritorno di Nahuel Estevez. La prima offerta del club aquilotto di 1 milione di euro non collimava con la richiesta degli argentini di 2,2 milioni, ma le parti potrebbero arrivare ad un compromesso per dare il via libera alla seconda esperienza di Estevez in maglia bianca.

Sul fronte cessioni Erlic resta l’osservato speciale numero uno. L’operazione con il Sassuolo è ancora in piedi con la garanzia di poter proseguire allo Spezia in prestito fino a giugno.

Tra i partenti invece ci sono Sala e Ferrer. Lo spagnolo ha richieste dalla serie B ma potrebbe rientrare in gioco nella fase finale del mercato in un possibile scambio con la Sampdoria che già lo scorso anno aveva seguito il giocatore. A proposito di blucerchiati è stato smentito l’interesse per Tonelli, mentre resta un obiettivo del ds Pecini quello di arrivare a un centrocampista di ordine e esperienza.

Ad oggi il profilo di Ekdal, in concorrenza con Silva nella Samp di D’Aversa, va a sommarsi a quello di Obiang del Sassuolo che il direttore sportivo aquilotto conosce molto bene.

Per questa operazione non c’è fretta perché di solito sono gli ultimi dieci giorni di mercato a riservare occasioni da cogliere.

Tra queste anche l’opportunità di scegliere un esterno d’attacco in esubero in altri club. Agudelo del Genoa e Caprari della Samp potrebbero in quest’ottica tornare d’attualità. Tra i difensori Capradossi ha mercato in serie B, in caso di suo addio resta affascinante la pista, già anticipata dalla Nazione, del talento 2002 Tangouy Kouassi, allenato da Motta nelle giovanili del Psg e attualmente nella rosa del Bayern Monaco. Più defilato Goldaniga, di proprietà del Sassuolo e assistito dalla Gr Sports di Riso, che potrebbe tornare al Genoa.

Gianluca Tinfena