Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
7 mag 2022

Kevin Manfredi a Jerez risente dell’infortunio ma si difende con onore

7 mag 2022

Un 13° e un 10° posto possono anche andare bene. Sul circuito spagnolo di Jerez è andato in scena il sesto appuntamento della MotoGp e il primo round del Fim Enel Moto-E World Cup, nel quale era impegnato Kevin Manfredi. Lo spezzino, seppur ancora non al 100 per cento fisicamente – dopo l’incidente avuto nel primo test stagionale – torna finalmente in sella alla Energica Ego Corsa del Team Octo Pramac. Le condizioni miste del circuito mettono fin dalle Fp1 del venerdì in risalto le qualità del centauro ligure, che parte forte e chiude in Top5. Nelle Fp2 e nella Qualifica, invece, Kevin fatica e si deve accontentare della 14ª piazza sulla griglia di partenza. Ad ogni ingresso in pista, però, il suo feeling con la moto migliora. "Questo primo weekend di gara è stato per me il vero test – dichiara Manfredi – . Dopo l’infortunio che ha interrotto in maniera brusca i miei primi test e con il secondo test stagionale condizionato dalla pioggia, in questo primo round ho potuto realmente fare i chilometri necessari a prendere confidenza e capire come sfruttare al meglio questa moto. È stato un fine settiana in continua crescita: in qualifica ci siamo dovuti accontentare del 14º posto, ma in Gara 1 abbiamo chiuso al 13º posto, a 10 secondi dal primo, mentre in Gara 2 abbiamo ulteriormente migliorato il nostro tempo, il passo gara e la partenza, arrivando ad ottenere la 10ª piazza, con un gap dal primo ridotto di oltre 5 secondi. Uno step in avanti che sicuramente ci sarà utile per il proseguo della stagione. Sono soddisfatto del lavoro che stiamo svolgendo con il team, abbiamo ancora bisogno di crescere essendo il mio primo anno in questa particolare categoria, ma sicuramente siamo sulla strada giusta". Kevin Manfredi lascia Jerez con un ottimo risultato ed un importante progresso che fa ben sperare in vista dei prossimi appuntamenti del mondiale.

Marco Magi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?