Un momento di Spezia-Udinese
Un momento di Spezia-Udinese

La Spezia, 12 settembre 2021 -  Alla 'premiere' del rinnovato Picco, per la prima volta col pubblico dal lontano 4 marzo 2020, lo Spezia viene battuto immeritatamente dall'Udinese. Peccato, quella rete di Samardzic nel finale di gara rovina la festa agli aquilotti. I settori aquilotti sono quasi pieni (mancano all'appello solo in 50), mentre sono in 112 quelli che arrivano dal Friuli.

La formazione che sceglie Thiago Motta trova a sorpresa Sala al centro del campo, poi nel tridente spunta Antiste e va fuori Verde. Dall'altra parte il consueto 3-5-2.

Parte forte l'Udinese, ma c'è pronto Ferrer a toccare in corner con la testa anticipando Pussetto dopo un paio di minuti. E continuano gli ospiti: si smarca bene Becao al 5' sul corner dalla destra di Deulofeu, ma liscia il pallone e si dispera. Poi lo Spezia fa il primo squillo un minuto dopo: Maggiore innesca Bastoni il cui cross dalla sinistra trova la testa in allungo di Antiste con palla ad uscire sul fondo. Momenti concitati all'11' perché Zoet si attarda a scattare sul rilancio nel retropassaggio di Ferrer e Pussetto cade nel raggiungere la palla. L'arbitro assegna il rigore, ma poi riguardando le immagini del Var ritorna sulla sua decisione. Dopo una bella azione arriva al tiro, ma non è preciso, Stryger Larsen, con il piatto destro, Zoet para al 29'. Da fuori ci provano Bastoni e Maggiore al 30' e 32', ma non inquadrano lo specchio. Confusione in area friulana e Becao interviene in scivolata togliendo il pallone a Maggiore (38'), tocca con il corpo, gli spezzini protestano per un fallo di mano ma l'arbitro fa proseguire. La conclusione successiva di Maggiore viene rimpallata in corner. Si distende sulla propria sinistra Zoet per deviare in corner il tiro di Pussetto dal limite dell'area al 40'. Nei minuti di recupero il destro di Sala va di poco alto.

Dopo l'intervallo, gli stessi 22 e dopo il tiro rimpallato a Gyasi da centro area lo Spezia continua a pressare. Rapido il contropiede al 13', ma Pereyra non riesce a imprimere forza al tocco. Pericolosissimi gli ospiti al 14' con Deulofeu che scende sulla sinistra poi rientra col dentro ma Zoet tocca in corner. Al 16' il primo in porta dello Spezia con Colley, un rasoterra centrale da una ventina di metri che Silvestri blocca. Poi al 23' tocca ad Agudelo, questa volta costringe il portiere ospite ad una respinta più difficile. Verde ci prova poco dopo ma troppo blandamente, mentre al 24' va vicinissimo al vantaggio il team ligure con un'azione innescata da Verde, poi Gyasi, Maggiore e ancora Verde da buonissima posizione, con palla deviata. Spara alto Makengo da buona posizione su passaggio di Beto. L'occasione migliore capita al 40' allo Spezia con Verde che dribbla un uomo, scarica il destro che supera Silvestri ma Nuytinck respinge sulla riga. La beffa, però, si confeziona al 44' quando Samardzic infila da centro area, bucando la difesa, il pallone che decide la partita.

Nella prossima sfida di domenica prossima, lo Spezia è atteso a Venezia.

 

Spezia-Udinese 0-1

SPEZIA (4-3-3) Zoet; Ferrer, Nikolaou, Hristov, Bastoni (41' st Reca); Kovalenko (17' st Agudelo), Sala (25' st Bourabia), Maggiore; Colley, Antiste, Gyasi (41' st Salcedo), Antiste, Colley (17' st Verde). A disp. Zovko, Provedel, Manaj, Bertola. All. Thiago Motta.

UDINESE (3-5-2) Silvestri; Becao, Nuytinck, Samir; Molina (41' st De Maio), Pereyra, Walace (18' st Makengo), Arslan (41' st Jajalo), Stryger Larsen; Deulofeu (36' st Samardzic), Pussetto (18' st Beto). A disp. Padelli, Piana, Nehuen Perez, Zeegelaar, Forestieri, Ianesi, De Maio. All. Gotti.

Arbitro: Guida di Torre Annunziata (assistenti Rossi di Rovigo e Palermo di Bari; quarto uomo Minelli di Varese, Var Valeri di Roma 2, Avar Colarossi di Roma 2).

Marcatore: 44' st Samardzic.

Rivivi le emozioni della diretta