Quotidiano Nazionale logo
8 mag 2022

Bene in trasferta, delude in casa E’ il doppio volto dell’Atalanta

Matteo Pessina premiato da Gabriele Pierini del club “Belini Frizzanti“
Matteo Pessina premiato da Gabriele Pierini del club “Belini Frizzanti“
Matteo Pessina premiato da Gabriele Pierini del club “Belini Frizzanti“

L’Atalanta, con 56 punti totalizzati in 35 partite (ottavo posto), punta a scalare la classifica per garantirsi quanto meno la qualificazione alla Conference League, al momento non ottenuta perché la Fiorentina è in vantaggio negli scontri diretti. Un cammino, quello della Dea, al di sotto delle attese, visto i 19 punti in meno rispetto allo scorso torneo, conseguenza soprattutto del deludente cammino casalingo. Per intendersi solo venti i punti totalizzati dai nerazzurri nello stadio amico, con quattro vittorie, otto pareggi e ben sei sconfitte. Decisamente di altro stampo il ruolino di marcia da Champions degli orobici lontano da Bergamo, visto i 36 punti realizzati: undici le vittorie, tre i pareggi e tre le sconfitte, queste ultime arrivate negli ultimi due mesi e mezzo contro la Fiorentina, la Roma e il Sassuolo. 62 i gol realizzati (quarto attacco del campionato), 44 quelli subiti. Un particolare curioso che ingenera, a livello cabalistico, speranze agli Aquilotti è il non esaltante rendimento degli atalantini nei match disputati all’orario di pranzo: pareggio con l’Udinese (1 a 1), sconfitte contro il Cagliari e la Fiorentina. Mister Gasperini proporrà il sistema di gioco 3-4-2-1. In porta giocherà Musso che guiderà una difesa composta da Djimsiti al centro destra, Demiral al centro e Palomino al centro sinistra, anche se per quest’ultimo è d’obbligo il condizionale visto che nei giorni scorsi non era al meglio. In cabina di regia vi sarà De Roon, affiancato da Freuler (o Koopmeiners), con Hateboer a destra e l’ex genoano Zappacosta sul versante opposto. Sulla trequarti Pasalic, capocannoniere con 12 gol e Malinovskyi, con Muriel punta centrale. Non al meglio Zapata e Scalvini. Indisponibili Ilicic, Pezzella e Toloi. Nelle fila orobiche l’ex Pessina, protagonista con la maglia bianca di 38 presenze nel campionato di Serie B 2017-1. Un migliaio i tifosi dell’Atalanta al seguito.

Fabio Bernardini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?