La Spezia, 16 febbraio 2018 - SARANNO affidati in concessione a inizio marzo i servizi relativi alla stazione crocieristica e relativo servizio di imbarco e sbarco passeggeri dalle grandi navi. E’ infatti in corso, bandita dall’Autorità di sistema portuale del mar ligure orientale, la così detta ‘gara ponte’ per assicurare lo svolgimento dei servizi sul molo Garibaldi Ovest e alla stazione crocieristica di largo Fiorillo in attesa della più ampia gara di project financing.

ROYAL Caribbean e Msc – come già spiegato da “La Nazione” – hanno presentato all’Autorità di sistema portuale un progetto del valore di 40 milioni di euro per la realizzazione della nuova stazione crociere, destinata a sorgere sul molo in fregio a Calata Paita la cui realizzazione resta a carico dell’Adsp, che comprende anche la gestione di tutti i servizi crocieristici per una trentina d’anni (compreso, dunque, il molo Garibaldi ponente che resterà ad uso crocieristico). La proposta di Royal e Msc è quella di subentrare subito nella gestione delle strutture esistenti, ossia il Garibaldi ovest e la stazione di Largo Fiorillo, per poi procedere alla costruzione delle nuove opere una volta che l’Autorità abbia realizzato il molo. Nel giro di qualche settimana l’Autorità di sistema portuale dovrà procedere con la dichiarazione di pubblico interesse rispetto alla proposta delle due società, dichiarazione a cui seguirà la gara con la procedura del project financing, che data la sua complessità richiedeerà alcuni mesi per concludersi.

NEL FRATTEMPO, appunto, occorre assicurare la copertura dei servizi crocieristici per la stagione che sta per aprirsi. Ecco dunque la gara ponte, a procedura aperta, col criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa. Le offerte per la gestione temporanea dei servizi crocieristici devono essere presentate entro le 17 del 1° marzo. La durata dell’affidamento sarà di 6 mesi, prorogabile di altri quattro; il valore stimato per la durata massima prevista dell’affidamento (6+4 mesi) è di 2.950.000 euro più Iva. L’onere per la concessione demaniale a carico dell’affidatario sarà rapportato alla durata della concessione (il canone annuale di riferimeno è di 209.494 euro). Il corrispettivo dell’affidamento sarà costituito dalla differenza risultante tra la tariffa applicata alla nave (misura fissa e immodificabile di 4,70 euro per passeggero, corrispondente alla tariffa fino a oggi applicata) e il canone di gestione del servizio da corrispondere all’Autorità di sistema portuale, il cui valore minimo, soggetto a rialzo posto a base di gara, è di 1 euro a passeggero. L’offerta economica di gara consisterà nel rialzo del canone di gestione rispetto alla base d’asta di 1 euro a passeggero. Obbligatorio, per le ditte, il sopralluogo, a pena di esclusione, entro il 22 febbraio. Responsabile unico del procedimento è il dottor Luca Perfetti.